Mercoledì, 18 Maggio 2022
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 416

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 5496

Trofeo della Mole - Torneo in continua crescita, la soddisfazione di Aldo Bratti con sguardo alla 3^ edizione

INTERVISTA - Si è chiuso un bellissimo torneo, che alla sua 2^ edizione ha visto una ripartenza fantastica per una due giorni di grande calcio e divertimento per i bambini della Scuola Calcio di tante società piemontesi e di ogni parte dello stivale.
 


Una grande festa di sport si è conclusa con la seconda edizione del Trofeo della Mole e non potevano mancare le parole degli organizzatori. Aldo Bratti esprime tutta la sua soddisfazione al termine della finale dei Pulcini 2011 che ha visto protagoniste Torino e Renate.

"E' stata una bellissima esperienza, un grande successo per tutti. Una festa che ha coinvolto noi, gli spettatori, tutte le squadre partecipanti e la più grande soddisfazione è vedere il volto dei bambini che si divertono in questo bel clima, che l'impegno di tutti ha permesso di creare. Avevamo grosse aspettative sull'evento, ma non è stato facile. A gennaio ci siamo dovuti fermare, il calendario ha subito delle modifiche e questo ha portato a delle rinunce da parte di squadre importanti. Inoltre dopo due anni fermi si era persa un po' di forza, un po' di fiducia, ma ci abbiamo sempre creduto e alla fine penso i risultati si siano visti. E' stato coinvolto un parterre di squadre da tutta Italia davvero importante e tutti, dai dirigenti, agli allenatori, i giocatori e i genitori hanno dimostrato il loro valore, in campo e fuori, con un comportamento esemplare, è stata una festa e sono felice di dire che sia andata ancora meglio di quanto potessimo aspettarci".

Tante squadre, tante categorie, un impegno organizzativo non indifferente.
"E' stato bello ripartire, riprendere a lavorare assieme, concertare i vari aspetti organizzativi, tra chi si impegnava nella logistica per trovare le sistemazioni alle varie squadre, chi si occupava della parte sportiva in senso stretto, chi fungeva da collante tra i due grossi poli. Siamo un team molto coeso e lo abbiamo dimostrato, non deviando mai dalle nostre idee, correggendoci l'un l'altro quando c'era bisogno, nell'ottica di migliorare sempre pù ogni aspetto su cui lavoravamo. Sono molto felice di aver lavorato con Giorgia Contu e Marco Mameli, abbiamo dato il 110% impegnandoci al massimo in tutto. Dopo la Winter Cup di Marina delle settimane scorse anche questo torneo è stato un successo. E sarà una rampa di lancio. Ora è finito, ma stiamo già scaldando i motori per il prossimo anno, con la speranza che da ora in avanti non ci siano più interruzioni. Abbiamo già in mente delle novità per la terza edizione, con l'intento di crescere ulteriormente. 105 squadre la prima edizione, 130 quest'anno, puntiamo ad aumentare ancora, portando oltretutto squadre straniere che magari a questi livelli non si siano viste in Italia. Al di là del campo sarà bello continuare a vivere il calore, le coreografie che i genitori trasmettono da bordo campo, quando si esprime in modo così positivo è un parte preziosa dell'esperienza che vivono i bambini sul terreno di gioco".

Un ultimo ringraziamento?
"In attesa dell'anno prossimo, sicuramente ringrazio la CSI di Cuneo. In questi giorni abbiamo lavorato con arbitri fantastici, altamente professionali e sicuramente continueremo la collaborazione con loro".

Registrati o fai l'accesso e commenta