Mercoledì, 30 Novembre 2022

Calcio&Coriandoli / Esordienti fascia B 2010 - Doppietta fantastica di Tucci, Alpignano in trionfo

VENARIA / FINALI - I biancoazzurri vincono 3-0 il derby in finale contro il Lascaris, che nel primo tempo ha colpito un palo con Gemisto: nella ripresa Di Giovanni spezza l’equilibrio, poi i due gioielli del miglior giocatore del torneo. Medaglia di bronzo al Lucento, che nella finalina ha superato il Vanchiglia ai rigori


È l'Alpignano a trionfare nel torneo Calcio&Coriandoli, con la doppia goduria di vincere la finalissima nel sentitissimo derby con i cugini del Lascaris. Non inganni però il risultato di 3-0 perché è stata una partita bella, tirata, combattuta fino alla fine. La doppietta di Tucci (giustamente premiato come miglior giocatore del torneo) è arrivata a cavallo dell'ultimo minuto, quando i bianconeri stavano producendo il massimo sforzo alla ricerca del pareggio, ma senza quella lucidità nel gioco che avevano mostrato nel primo tempo.

Il primo tiro in porta della partita è del biancoazzurro Iacobone, sinistro centrale, ma la prima frazione di gioco è di marca lascarina, con un gioco palla a terra capace di imbrigliare gli avversari. Le occasioni migliori al quarto d’ora, sempre con Gemisto protagonista: prima un colpo al volo, bello ma alto, a conclusione di un’ottima trama sviluppata sulla corsia destra; poi un rasoterra velenoso dalla distanza, deviato dal portiere Conca sul palo.

Anche la ripresa si apre con una super parata del numero uno biancoazzurro, al 4’, sul sinistro potente di Maffiodo. Due minuti dopo è bravo Mazza ad anticipare, in uscita bassa, il tentativo di Corsini: è il segnale che la musica della partita sta cambiando. Da lì in avanti infatti è solo Alpignano, con la bellissima azione corale che porta al piattone vincente del numero 10 Di Giovanni. “Non è casuale, è un’azione che proviamo e riproviamo in allenamento”, dirà a fine partita mister Valerio Vito con un sorriso a mille denti. Il Lascaris reagisce, con foga ma poca lucidità, i biancoazzurri diventano letali in contropiede. Ci provano Saccenti e Merlo, ci riesce con due capolavori Tucci: dribbling secco e sinistro sotto la traversa per il 2-0, splendido destro dalla grande distanza per il 3-0. Una punizione troppo severa, ma l’Alpignano alza la coppa del Calcio&Coriandoli con pieno merito.

Nella finale per la medaglia di bronzo, sono serviti i calci di rigore per decretare la vittoria del Lucento sul Vanchiglia, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari (Filippi nel primo tempo, pareggio del granata Nastasi nella ripresa). Merito della precisione dei ragazzi di Sergio Pinna, che hanno concretizzato tutti i tentativi dal dischetto.

1/2 POSTO - ALPIGNANO-LASCARIS 3-0
RETI: st 10’ Di Giovanni, 20’ e 21’ Tucci.
ALPIGNANO: Conca, Modica, Mensio, Raimondo, Iacobone, Ciliberti, Tucci, Vito, Cultraro, Di Giovanni, Becchio, Di Nunzio, Merlo, Castagno, Saccenti, Corsini. All. Valerio Vito.
LASCARIS: Mazza, Pecchio, Petrozzi, Schiavone, Barbarello, Maffiodo, Gemisto, Bruno, Baranello, Spatolisano, Nuzzolese, Froio, Spada, Magopat, Paolillo. All. Alessandro e Salvatore Grungo.

3/4 POSTO - VANCHIGLIA-LUCENTO 3-5 dcr (1-1 dtr)
RETI: pt 12’ Filippi (L), st 10’ Nastasi (V).
VANCHIGLIA: Ficara, Clemente, Corraro,m Nastasi, Condello, Lopez, Ordisci, Camoriano, Restivo, Bonino. All. Giovanni Lopez.
LUCENTO: Mihalescu, Costanza, Filippi, Domi, Ursu, Suman, Garis, Piscione, Cammarata, Cappelletti, D’Andrea, Secrieru, Barbiero. All. Sergio Pinna.
SEQUENZA RIGORI: Restivo (V) gol, Domi (L) gol, Corraro (V) sbagliato, Costanza (L) gol, Nastasi (V) sbagliato, Suman (L) gol Lopez (V) gol, Garis (L) gol.

Registrati o fai l'accesso e commenta