Sabato, 28 Gennaio 2023

Accademia Torino e Kl Pertusa: due società, due matricole, un futuro in comune

SOCIETA’ E PANCHINE - Il presidente granata Paolo Bonacina: “Presto si insedierà il nuovo direttivo del Kl Pertusa, in cui verrà inserito un presidente di nostra derivazione”, Sebastiano Fiordelisi rimane come responsabile delle giovanili. Impianti sportivi: oltre a via Genova e al Trecate, vicino l’accordo per far giocare le giovanili al Palatucci. In via di definizione tutti gli allenatori


Due società, due matricole, un futuro in comune: non sarà una fusione, quella tra Accademia Torino e Kl Pertusa, ma una collaborazione molto stretta, con un’unica gestione per due realtà ancora distinte. Lo spiega bene il presidente granata Paolo Bonacina: “Il presidente Manavella è in uscita, presto si insedierà il nuovo direttivo del Kl Pertusa, in cui verrà inserito un presidente di nostra derivazione: non io in quanto già presidente dell’Accademia, ma una persona di nostra fiducia. Finora abbiamo ragionato sui 400 ragazzi dell’Accademia Torino, adesso ragioniamo sui 700 ragazzi tra Accademia e Kl Pertusa”.

Risponde Sebastiano Fiordelisi, attuale direttore generale del Kl Pertusa, che rimarrà anche nella nuova gestione: “Alla fine abbiamo fatto questo accordo con l’Accademia Torino, bene così. L’importante è dare continuità al lavoro che abbiamo fatto in questi anni per rilanciare la società. Ora possiamo svoltare nuovamente pagina, essere più organizzati e lavorare bene”.

IMPIANTI SPORTIVI: VIA GENOVA, TRECATE E… PALATUCCI

L’accordo nasce da un’esigenza logistica dell’Accademia Torino, società in forte espansione nei numeri e nella qualità. Finora la sua casa è stata al Poligru, che però dalla prossima stagione cambierà la sua destinazione d’uso principale. Ancora Bonacina: “Il presidente del Pinerolo Leonardo Fortunato, che ha la concessione del Poligru e che comunque è anche nostro socio, ha messo a disposizione di Juventus l’impianto sportivo, in base al loro accordo di affiliazione della Scuola calcio. Noi manteniamo degli slot per continuare ad allenarci lì, verificheremo se le condizioni tra spazi e orari saranno consoni alle nostre esigenze”. La ricerca di soluzioni alternative era già cominciata l’anno scorso e non è ancora finita, come spiega il numero uno dell’Accademia Torino: “Abbiamo la gestione del Trecate già dall’anno scorso, dove abbiamo fatto giovanili, scuola calcio e femminile. Oltre al campo di via Genova, siamo in trattativa con un altro centro sportivo, il Beppe Viola Palatucci, per farci giocare il settore giovanile, sono ragazzi più grandi quindi con meno problemi a spostarsi. Se poi ci saranno impianti sportivi messi al bando, farmo la nostra manifestazione di interesse. Comunque rimaniamo nella stessa zona della città e, per aiutare i nostri tesserati, abbiamo anche comprato un pulmino” conclude Bonacina.

STAFF TECNICI IN VIA DI DEFINIZIONE

Le due società, come detto, manterranno matricole separate, ma operando in assoluta sinergia. Per quanto riguarda gli staff societari e tecnici, sul fronte Accademia Torino, è tutto definito o quasi: Donato Graniero promosso “sul campo” direttore generale, Alex Carrer rimane come responsabile del settore giovanile, Alessandro Curto (che era un istruttore) sale nella responsabilità della scuola calcio insieme a un direttore tecnico ancora da ufficializzare, mentre Muriel Crepaldi continuerà a occuparsi del settore femminile.

Il Kl Pertusa riparte dalla Prima categoria, ma “con l’obiettivo di salire in Eccellenza in due anni”, come spiega senza giri di parole Paolo Bonacina. Sebastiano Fiordelisi rimane come responsabile del settore giovanile e Luca Panetta come responsabile della scuola calcio.

Registrati o fai l'accesso e commenta