Sisport cinica e concreta contro un Rivoli volenteroso (T. Lucento - 2005)

Articoli partite

Articolo: 10 - 1 Voti

Sisport cinica e concreta contro un Rivoli volenteroso (T. Lucento - 2005)

Sisport cinica e concreta contro un Rivoli volenteroso (T. Lucento - 2005)

TORINO  – Sabato 23 dicembre 2017   Con un gol per tempo, la Sisport si aggiudica una gara sostanzialmente equilibrata in cui ha avuto rispetto ai propri avversari il merito e la capacità di concretizzare meglio e al momento giusto le poche occasioni da gol che la partita ha offerto.   Il primo tempo invero ha visto le due squadre equivalersi sul piano della corsa e della tattica anche se i bianconeri sono apparsi più pimpanti e pronti sin quanto a velocità e tenuta del campo. Dal canto suo il Rivoli non ha di certo sfigurato sul piano della grinta e della volontà chiudendo bene agli avversari ogni spazio utile e tentando anche qualche sortita in avanti senza però mai impensierire l’estremo difensore bianconero D’Elia. Bisogna infatti attendere il 18’ per poter avere la prima vera ed unica emozione della frazione e la offre Vittorio Ferreri che sfrutta una palla vagante fuori area per scoccare un forte rasoterra di destro che coglie l’angolino basso alla destra di Sganga. Lo svantaggio non deprime i rossoblù che tentano di portarsi in avanti senza però rendersi particolarmente pericolosi se non su un paio di calci d’angolo e con una punizione di Filippo Marotta respinta dalla barriera.   {loadposition ads-articolo}   Nella ripresa, con l’innesto di Cacciatori e Fregnan, i rivolesi acquisiscono peso ma soprattutto velocità in attacco e si fanno decisamente più pericolosi. Al 13’ due tentativi consecutivi degli avanti rossoblù si infrangono sui difensori bianconeri e poco più tardi Fregnan allarga bene sulla destra per Gribaldo il cui rasoterra viene deviato in angolo da Aldera. Ma proprio quando Molino e compagni sembrano accarezzare l’idea del pareggio, i bianconeri riprendono le redini della partita e riescono a chiuderla con il giusto cinismo. Al 18’ Emanuele Salerno fa le prove del gol con un missile che coglie incredibilmente sia la traversa che il palo prima di ritornare singolarmente in campo e due minuti più tardi impegna per ben due volte il bravo Sganga che riesce a respingere ma nulla può al terzo tentativo del numero 7 bianconero che ribadisce definitivamente in rete chiudendo la gara in un’occasione in cui l’estremo difensore rossoblù non è stato ben supportato dai suoi compagni di reparto. Prima del fischio finale c’è ancora da registrare una punizione rasoterra di Fregnan parata a terra da Aldera. “Eravamo consapevoli di affrontare un avversario molto bravo e temibile  - afferma a fine gara il Mister rivolese Jacopo Crispo – e siamo riusciti anche ad imbrigliarlo bene per quasi tutta la partita. Poi hanno saputo sfruttare al meglio le occasioni avute e sono convinto che potranno anche andare a vincere il Torneo”   (Sotto le foto dei protagonisti. QUI ampia galleria fotografica sulla partita)                                                                                                                Mario Gribaldo (Rivoli)           SISPORT - RIVOLI: 2 – 0 (1-0) (1-0)   MARCATORI – 16’ pt Ferreri (S); 20’ st Salerno (S)   FORMAZIONE SISPORT  – 1) D’Elia, 2) Benigno, 3) Del Corpo, 4) Anelli, 5) Giachino (C), 6) Maulucci, 7) Salerno, 8) Ferreri, 9) Brusa, 10) Piarulli, 11) Demartino, 12) Aldera, 13) Nizzia, 14) Santucci, 15) Polimeno, 16) Cambareri. All. Simone Pellerino   FORMAZIONE RIVOLI – 1) Sganga, 2) Nalini, 3) Ianovici, 4) Marotta, 5) Molino, 6) Bellini, 7) Bonello, 8) Iachino, 9) Tufro, 10) Fregnan, 11) Cacciatori, 16) Golizio, 18) Gribaldo. All. Jacopo Crispo    
TORINO  – Sabato 23 dicembre 2017   Con un gol per tempo, la Sisport si aggiudica una gara sostanzialmente equilibrata in cui ha avuto rispetto ai propri avversari il merito e la capacità di concretizzare meglio e al momento giusto le poche occasioni da gol che la partita ha offerto.   Il primo tempo invero ha visto le due squadre equivalersi sul piano della corsa e della tattica anche se i bianconeri sono apparsi più pimpanti e pronti sin quanto a velocità e tenuta del campo. Dal canto suo il Rivoli non ha di certo sfigurato sul piano della grinta e della volontà chiudendo bene agli avversari ogni spazio utile e tentando anche qualche sortita in avanti senza però mai impensierire l’estremo difensore bianconero D’Elia. Bisogna infatti attendere il 18’ per poter avere la prima vera ed unica emozione della frazione e la offre Vittorio Ferreri che sfrutta una palla vagante fuori area per scoccare un forte rasoterra di destro che coglie l’angolino basso alla destra di Sganga. Lo svantaggio non deprime i rossoblù che tentano di portarsi in avanti senza però rendersi particolarmente pericolosi se non su un paio di calci d’angolo e con una punizione di Filippo Marotta respinta dalla barriera.   {loadposition ads-articolo}   Nella ripresa, con l’innesto di Cacciatori e Fregnan, i rivolesi acquisiscono peso ma soprattutto velocità in attacco e si fanno decisamente più pericolosi. Al 13’ due tentativi consecutivi degli avanti rossoblù si infrangono sui difensori bianconeri e poco più tardi Fregnan allarga bene sulla destra per Gribaldo il cui rasoterra viene deviato in angolo da Aldera. Ma proprio quando Molino e compagni sembrano accarezzare l’idea del pareggio, i bianconeri riprendono le redini della partita e riescono a chiuderla con il giusto cinismo. Al 18’ Emanuele Salerno fa le prove del gol con un missile che coglie incredibilmente sia la traversa che il palo prima di ritornare singolarmente in campo e due minuti più tardi impegna per ben due volte il bravo Sganga che riesce a respingere ma nulla può al terzo tentativo del numero 7 bianconero che ribadisce definitivamente in rete chiudendo la gara in un’occasione in cui l’estremo difensore rossoblù non è stato ben supportato dai suoi compagni di reparto. Prima del fischio finale c’è ancora da registrare una punizione rasoterra di Fregnan parata a terra da Aldera. “Eravamo consapevoli di affrontare un avversario molto bravo e temibile  - afferma a fine gara il Mister rivolese Jacopo Crispo – e siamo riusciti anche ad imbrigliarlo bene per quasi tutta la partita. Poi hanno saputo sfruttare al meglio le occasioni avute e sono convinto che potranno anche andare a vincere il Torneo”   (Sotto le foto dei protagonisti. QUI ampia galleria fotografica sulla partita)                                                                                                                Mario Gribaldo (Rivoli)           SISPORT - RIVOLI: 2 – 0 (1-0) (1-0)   MARCATORI – 16’ pt Ferreri (S); 20’ st Salerno (S)   FORMAZIONE SISPORT  – 1) D’Elia, 2) Benigno, 3) Del Corpo, 4) Anelli, 5) Giachino (C), 6) Maulucci, 7) Salerno, 8) Ferreri, 9) Brusa, 10) Piarulli, 11) Demartino, 12) Aldera, 13) Nizzia, 14) Santucci, 15) Polimeno, 16) Cambareri. All. Simone Pellerino   FORMAZIONE RIVOLI – 1) Sganga, 2) Nalini, 3) Ianovici, 4) Marotta, 5) Molino, 6) Bellini, 7) Bonello, 8) Iachino, 9) Tufro, 10) Fregnan, 11) Cacciatori, 16) Golizio, 18) Gribaldo. All. Jacopo Crispo    
100 out of 100 with 1 ratings

TORINO  – Sabato 23 dicembre 2017

 

Con un gol per tempo, la Sisport si aggiudica una gara sostanzialmente equilibrata in cui ha avuto rispetto ai propri avversari il merito e la capacità di concretizzare meglio e al momento giusto le poche occasioni da gol che la partita ha offerto.

 

Il primo tempo invero ha visto le due squadre equivalersi sul piano della corsa e della tattica anche se i bianconeri sono apparsi più pimpanti e pronti sin quanto a velocità e tenuta del campo.

Dal canto suo il Rivoli non ha di certo sfigurato sul piano della grinta e della volontà chiudendo bene agli avversari ogni spazio utile e tentando anche qualche sortita in avanti senza però mai impensierire l’estremo difensore bianconero D’Elia.

Bisogna infatti attendere il 18’ per poter avere la prima vera ed unica emozione della frazione e la offre Vittorio Ferreri che sfrutta una palla vagante fuori area per scoccare un forte rasoterra di destro che coglie l’angolino basso alla destra di Sganga. Lo svantaggio non deprime i rossoblù che tentano di portarsi in avanti senza però rendersi particolarmente pericolosi se non su un paio di calci d’angolo e con una punizione di Filippo Marotta respinta dalla barriera.

 

 

Nella ripresa, con l’innesto di Cacciatori e Fregnan, i rivolesi acquisiscono peso ma soprattutto velocità in attacco e si fanno decisamente più pericolosi. Al 13’ due tentativi consecutivi degli avanti rossoblù si infrangono sui difensori bianconeri e poco più tardi Fregnan allarga bene sulla destra per Gribaldo il cui rasoterra viene deviato in angolo da Aldera. Ma proprio quando Molino e compagni sembrano accarezzare l’idea del pareggio, i bianconeri riprendono le redini della partita e riescono a chiuderla con il giusto cinismo.

Al 18’ Emanuele Salerno fa le prove del gol con un missile che coglie incredibilmente sia la traversa che il palo prima di ritornare singolarmente in campo e due minuti più tardi impegna per ben due volte il bravo Sganga che riesce a respingere ma nulla può al terzo tentativo del numero 7 bianconero che ribadisce definitivamente in rete chiudendo la gara in un’occasione in cui l’estremo difensore rossoblù non è stato ben supportato dai suoi compagni di reparto.

Prima del fischio finale c’è ancora da registrare una punizione rasoterra di Fregnan parata a terra da Aldera.

“Eravamo consapevoli di affrontare un avversario molto bravo e temibile  - afferma a fine gara il Mister rivolese Jacopo Crispo – e siamo riusciti anche ad imbrigliarlo bene per quasi tutta la partita. Poi hanno saputo sfruttare al meglio le occasioni avute e sono convinto che potranno anche andare a vincere il Torneo”

 

(Sotto le foto dei protagonisti. QUI ampia galleria fotografica sulla partita)

 

                                                                                                             Mario Gribaldo (Rivoli)        

 

SISPORT - RIVOLI: 2 – 0 (1-0) (1-0)

 

MARCATORI – 16’ pt Ferreri (S); 20’ st Salerno (S)

 

FORMAZIONE SISPORT  – 1) D’Elia, 2) Benigno, 3) Del Corpo, 4) Anelli, 5) Giachino (C), 6) Maulucci, 7) Salerno, 8) Ferreri, 9) Brusa, 10) Piarulli, 11) Demartino, 12) Aldera, 13) Nizzia, 14) Santucci, 15) Polimeno, 16) Cambareri.

All. Simone Pellerino

 

FORMAZIONE RIVOLI – 1) Sganga, 2) Nalini, 3) Ianovici, 4) Marotta, 5) Molino, 6) Bellini, 7) Bonello, 8) Iachino, 9) Tufro, 10) Fregnan, 11) Cacciatori, 16) Golizio, 18) Gribaldo.

All. Jacopo Crispo

 

 

Registrati o fai l'accesso e commenta