L’Atletico Torino beffa l’Alpignano all'ultimo respiro (T. Palio - 2005)

Articoli partite

Articolo: 9.3 - 2 Voti

L’Atletico Torino beffa l’Alpignano all'ultimo respiro (T. Palio - 2005)

L’Atletico Torino beffa l’Alpignano all'ultimo respiro (T. Palio - 2005)

TORINO – Domenica 15 ottobre 2017   Sul campo del Bacigalupo, nella seconda giornata della fase finale del Torneo Palio di Torino, gli esordienti dell’Atletico Torino riescono a riacciuffare proprio sul filo di lana l’Alpignano, costringendolo ad un pareggio dopo una gara ampiamente dominata soprattutto nella seconda e terza frazione. E pensare che i torinesi avevano chiuso la prima frazione con un doppio vantaggio ma a nulla sono valsi gli sforzi degli avversari capaci di ribaltare a proprio favore il risultato ma anche capaci di frasi non uno ma addirittura 2 autogol.   Ad aprire le ostilità è il capitano dell’Alpignano Taurisano che impegna Dumitrean con un tiro dalla distanza. Nell’azione successiva i torinesi passano: calcio d’angolo battuto da Lubello e la punta Osadiaye, di gran lunga il migliore dei suoi con il capitano Sorbo e il portiere Dumitrean, riesce a spingere in porta di tibia sorprendendo Casalegno. I blu di Mister Campasso provano a reagire con lo scatenato Cipullo che si rende protagonista di una bella iniziativa personale incuneandosi nell’area avversaria prima di impegnare l’attento portiere avversario con un difficile rasoterra. Un minuto più tardi, ancora il temibile terminale offensivo dei torinesi, Osadiaye, ben lanciato dal proprio capitano, riesce a liberarsi della marcatura di Crivat ma il suo tiro è a lato. Ci riprova dalla distanza Taurisano e questa volta Dumitrean riesce a salvarsi in due tempi con la collaborazione del palo. Sul finire del tempo il primo harakiri dell’Alpignano, Occhiogrosso alleggerisce sul proprio portiere Casalegno ma la palla ha un rimbalzo strano e finisce in rete. Prima della conclusione del primo tempo, forse un po' frastornato dal doppio svantaggio,  l’Alpignano deve ancora subire in velocità una bella azione degli avversari che si sviluppa sull’asse Grosso-Sorbo e che vede quest’ultimo impegnare a terra Casalegno.   {loadposition ads-articolo}   La prima sosta permette a Costa e compagni di riordinare le idee e il rientro in campo dei blu è a dir poco devastante: in 3 minuti, grazie alla particolare vena del trio Gribaldo-Cireddu- Cipullo, i ragazzi di Campasso pareggiano prima con Cireddu che deposita in rete dopo una pregevole triangolazione dei due compagni di reparto e poco dopo con un’azione fotocopia che vede questa volta alla realizzazione Cipullo. Sul finire della seconda frazione ancora Cipullo si trova sui piedi la palla buona per la doppiettta ma Dumitrean sventa in angolo. Sulla battuta di Occhiogrosso bel colpo di testa di Cireddu appena fuori.   La terza frazione è un po' più equilibrata. La prima azione vede capitan Sorbo protagonista di un’azione personale forse un po' troppo prolungata e il tiro finale risulta a lato. Sul capovolgimento di fronte è ancora la coppia di piccoletti Gribaldo-Cipullo a confezionare il meritato vantaggio dei blu con quest’ultimo che penetra in area sulla destra dopo un rapido scambio con il primo e fulmina Dumitrean con un diagonale imprendibile. Poco dopo l’inesauribile Osadiaye impegna Casalegno dalla distanza imitato nelle azioni successive prima da Ciliberti e poi da Antoniazzi ma se il tiro del primo è a lato, il secondo costringe Dumitrean alla respinta corta su cui si avventa Zanella che non riesce nel tap-in dalla corta distanza. Quando la vittoria dell’Alpignano sembra ormai legittima e legittimata arriva la beffa. Punizione dalla trequarti di Sorbo che scaraventa in area, il colpo di testa di Martinetto è all’indietro e sorprende Casalegno colpendo il palo e finendo in rete. Un pareggio beffa che costringerà Liso e compagni ad un solo risultato, la vittoria, nella partita decisiva con il Mirafiori primo in classifica prevista sempre su questo campo per il giorno di Ognissanti.                                                                                                                Mario Gribaldo (Alpignano)                            ALPIGNANO – ATLETICO TORINO:  3 - 3   MARCATORI – 4’ pt Osadiaye (AT); 15’ st Occhiogrosso (autogol A); 4’ st Cireddu (A); 7’ st Cipullo (A); 7’ tt Cipullo (A); 15’ tt Martinetto (autogol A)   FORMAZIONE ALPIGNANO: – 1) Casalegno, 2) Liso, 3) Crivat, 4) Cipullo, 5) Antoniazzi, 6) Taurisano (C), 7) Cireddu, 8) Costa, 9) Occhiogrosso, 10) Gribaldo, 11) Cimino, 12) Mattiello, 13) Zanella, 14) Martinetto, 15) Ciliberti. All. Alessandro Campasso.   ATLETICO TORINO – 1) Dumitrean, 2) Viola, 3) Sorbo F. (C), 4) Sorbo A., 5) Murgiano, 6) Condo, 7) Lupo, 8) Lubello, 9) Grosso, 11) Cimino, 13) Osadiaye, 14) Bossi, 15) Sascau, .  All. Luigi Piccolantonio.    
TORINO – Domenica 15 ottobre 2017   Sul campo del Bacigalupo, nella seconda giornata della fase finale del Torneo Palio di Torino, gli esordienti dell’Atletico Torino riescono a riacciuffare proprio sul filo di lana l’Alpignano, costringendolo ad un pareggio dopo una gara ampiamente dominata soprattutto nella seconda e terza frazione. E pensare che i torinesi avevano chiuso la prima frazione con un doppio vantaggio ma a nulla sono valsi gli sforzi degli avversari capaci di ribaltare a proprio favore il risultato ma anche capaci di frasi non uno ma addirittura 2 autogol.   Ad aprire le ostilità è il capitano dell’Alpignano Taurisano che impegna Dumitrean con un tiro dalla distanza. Nell’azione successiva i torinesi passano: calcio d’angolo battuto da Lubello e la punta Osadiaye, di gran lunga il migliore dei suoi con il capitano Sorbo e il portiere Dumitrean, riesce a spingere in porta di tibia sorprendendo Casalegno. I blu di Mister Campasso provano a reagire con lo scatenato Cipullo che si rende protagonista di una bella iniziativa personale incuneandosi nell’area avversaria prima di impegnare l’attento portiere avversario con un difficile rasoterra. Un minuto più tardi, ancora il temibile terminale offensivo dei torinesi, Osadiaye, ben lanciato dal proprio capitano, riesce a liberarsi della marcatura di Crivat ma il suo tiro è a lato. Ci riprova dalla distanza Taurisano e questa volta Dumitrean riesce a salvarsi in due tempi con la collaborazione del palo. Sul finire del tempo il primo harakiri dell’Alpignano, Occhiogrosso alleggerisce sul proprio portiere Casalegno ma la palla ha un rimbalzo strano e finisce in rete. Prima della conclusione del primo tempo, forse un po' frastornato dal doppio svantaggio,  l’Alpignano deve ancora subire in velocità una bella azione degli avversari che si sviluppa sull’asse Grosso-Sorbo e che vede quest’ultimo impegnare a terra Casalegno.   {loadposition ads-articolo}   La prima sosta permette a Costa e compagni di riordinare le idee e il rientro in campo dei blu è a dir poco devastante: in 3 minuti, grazie alla particolare vena del trio Gribaldo-Cireddu- Cipullo, i ragazzi di Campasso pareggiano prima con Cireddu che deposita in rete dopo una pregevole triangolazione dei due compagni di reparto e poco dopo con un’azione fotocopia che vede questa volta alla realizzazione Cipullo. Sul finire della seconda frazione ancora Cipullo si trova sui piedi la palla buona per la doppiettta ma Dumitrean sventa in angolo. Sulla battuta di Occhiogrosso bel colpo di testa di Cireddu appena fuori.   La terza frazione è un po' più equilibrata. La prima azione vede capitan Sorbo protagonista di un’azione personale forse un po' troppo prolungata e il tiro finale risulta a lato. Sul capovolgimento di fronte è ancora la coppia di piccoletti Gribaldo-Cipullo a confezionare il meritato vantaggio dei blu con quest’ultimo che penetra in area sulla destra dopo un rapido scambio con il primo e fulmina Dumitrean con un diagonale imprendibile. Poco dopo l’inesauribile Osadiaye impegna Casalegno dalla distanza imitato nelle azioni successive prima da Ciliberti e poi da Antoniazzi ma se il tiro del primo è a lato, il secondo costringe Dumitrean alla respinta corta su cui si avventa Zanella che non riesce nel tap-in dalla corta distanza. Quando la vittoria dell’Alpignano sembra ormai legittima e legittimata arriva la beffa. Punizione dalla trequarti di Sorbo che scaraventa in area, il colpo di testa di Martinetto è all’indietro e sorprende Casalegno colpendo il palo e finendo in rete. Un pareggio beffa che costringerà Liso e compagni ad un solo risultato, la vittoria, nella partita decisiva con il Mirafiori primo in classifica prevista sempre su questo campo per il giorno di Ognissanti.                                                                                                                Mario Gribaldo (Alpignano)                            ALPIGNANO – ATLETICO TORINO:  3 - 3   MARCATORI – 4’ pt Osadiaye (AT); 15’ st Occhiogrosso (autogol A); 4’ st Cireddu (A); 7’ st Cipullo (A); 7’ tt Cipullo (A); 15’ tt Martinetto (autogol A)   FORMAZIONE ALPIGNANO: – 1) Casalegno, 2) Liso, 3) Crivat, 4) Cipullo, 5) Antoniazzi, 6) Taurisano (C), 7) Cireddu, 8) Costa, 9) Occhiogrosso, 10) Gribaldo, 11) Cimino, 12) Mattiello, 13) Zanella, 14) Martinetto, 15) Ciliberti. All. Alessandro Campasso.   ATLETICO TORINO – 1) Dumitrean, 2) Viola, 3) Sorbo F. (C), 4) Sorbo A., 5) Murgiano, 6) Condo, 7) Lupo, 8) Lubello, 9) Grosso, 11) Cimino, 13) Osadiaye, 14) Bossi, 15) Sascau, .  All. Luigi Piccolantonio.    
93 out of 100 with 2 ratings

TORINO – Domenica 15 ottobre 2017

 

Sul campo del Bacigalupo, nella seconda giornata della fase finale del Torneo Palio di Torino, gli esordienti dell’Atletico Torino riescono a riacciuffare proprio sul filo di lana l’Alpignano, costringendolo ad un pareggio dopo una gara ampiamente dominata soprattutto nella seconda e terza frazione.

E pensare che i torinesi avevano chiuso la prima frazione con un doppio vantaggio ma a nulla sono valsi gli sforzi degli avversari capaci di ribaltare a proprio favore il risultato ma anche capaci di frasi non uno ma addirittura 2 autogol.

 

Ad aprire le ostilità è il capitano dell’Alpignano Taurisano che impegna Dumitrean con un tiro dalla distanza. Nell’azione successiva i torinesi passano: calcio d’angolo battuto da Lubello e la punta Osadiaye, di gran lunga il migliore dei suoi con il capitano Sorbo e il portiere Dumitrean, riesce a spingere in porta di tibia sorprendendo Casalegno.

I blu di Mister Campasso provano a reagire con lo scatenato Cipullo che si rende protagonista di una bella iniziativa personale incuneandosi nell’area avversaria prima di impegnare l’attento portiere avversario con un difficile rasoterra. Un minuto più tardi, ancora il temibile terminale offensivo dei torinesi, Osadiaye, ben lanciato dal proprio capitano, riesce a liberarsi della marcatura di Crivat ma il suo tiro è a lato.

Ci riprova dalla distanza Taurisano e questa volta Dumitrean riesce a salvarsi in due tempi con la collaborazione del palo.

Sul finire del tempo il primo harakiri dell’Alpignano, Occhiogrosso alleggerisce sul proprio portiere Casalegno ma la palla ha un rimbalzo strano e finisce in rete.

Prima della conclusione del primo tempo, forse un po' frastornato dal doppio svantaggio,  l’Alpignano deve ancora subire in velocità una bella azione degli avversari che si sviluppa sull’asse Grosso-Sorbo e che vede quest’ultimo impegnare a terra Casalegno.

 

 

La prima sosta permette a Costa e compagni di riordinare le idee e il rientro in campo dei blu è a dir poco devastante: in 3 minuti, grazie alla particolare vena del trio Gribaldo-Cireddu- Cipullo, i ragazzi di Campasso pareggiano prima con Cireddu che deposita in rete dopo una pregevole triangolazione dei due compagni di reparto e poco dopo con un’azione fotocopia che vede questa volta alla realizzazione Cipullo. Sul finire della seconda frazione ancora Cipullo si trova sui piedi la palla buona per la doppiettta ma Dumitrean sventa in angolo. Sulla battuta di Occhiogrosso bel colpo di testa di Cireddu appena fuori.

 

La terza frazione è un po' più equilibrata. La prima azione vede capitan Sorbo protagonista di un’azione personale forse un po' troppo prolungata e il tiro finale risulta a lato. Sul capovolgimento di fronte è ancora la coppia di piccoletti Gribaldo-Cipullo a confezionare il meritato vantaggio dei blu con quest’ultimo che penetra in area sulla destra dopo un rapido scambio con il primo e fulmina Dumitrean con un diagonale imprendibile. Poco dopo l’inesauribile Osadiaye impegna Casalegno dalla distanza imitato nelle azioni successive prima da Ciliberti e poi da Antoniazzi ma se il tiro del primo è a lato, il secondo costringe Dumitrean alla respinta corta su cui si avventa Zanella che non riesce nel tap-in dalla corta distanza.

Quando la vittoria dell’Alpignano sembra ormai legittima e legittimata arriva la beffa. Punizione dalla trequarti di Sorbo che scaraventa in area, il colpo di testa di Martinetto è all’indietro e sorprende Casalegno colpendo il palo e finendo in rete.

Un pareggio beffa che costringerà Liso e compagni ad un solo risultato, la vittoria, nella partita decisiva con il Mirafiori primo in classifica prevista sempre su questo campo per il giorno di Ognissanti.

 

                                                                                                             Mario Gribaldo (Alpignano)                         

 

ALPIGNANO – ATLETICO TORINO:  3 - 3

 

MARCATORI – 4’ pt Osadiaye (AT); 15’ st Occhiogrosso (autogol A); 4’ st Cireddu (A); 7’ st Cipullo (A); 7’ tt Cipullo (A); 15’ tt Martinetto (autogol A)

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: – 1) Casalegno, 2) Liso, 3) Crivat, 4) Cipullo, 5) Antoniazzi, 6) Taurisano (C), 7) Cireddu, 8) Costa, 9) Occhiogrosso, 10) Gribaldo, 11) Cimino, 12) Mattiello, 13) Zanella, 14) Martinetto, 15) Ciliberti.

All. Alessandro Campasso.

 

ATLETICO TORINO – 1) Dumitrean, 2) Viola, 3) Sorbo F. (C), 4) Sorbo A., 5) Murgiano, 6) Condo, 7) Lupo, 8) Lubello, 9) Grosso, 11) Cimino, 13) Osadiaye, 14) Bossi, 15) Sascau, . 

All. Luigi Piccolantonio.

 

 

Registrati o fai l'accesso e commenta