L’Alpignano cede sotto i colpi del Lucento (T. Città di Rosta Esord. 2005)

ROSTA – Domenica 2 ottobre 2016.

 

Un Lucento bravo e fortunato supera un Alpignano un po’ confusionario nella partita decisiva del girone D eliminatorio dell’8° Trofeo Città di Rosta. Scesi in campo con un’inedita divisa verde, i ragazzi di Fornasieri non hanno brillato sul lato del gioco ed hanno dovuto cedere di fronte ai rossoblu torinesi che hanno saputo sfruttare al meglio ogni occasione loro presentatasi, al di là del risultato fin troppo rotondo e penalizzante per gli avversari.

 

Pronti-via e il Lucento è già in vantaggio. Passano solo due minuti e Lanciano coglie liberissimo Di Cesare su punizione, l’ala torinese ha tutto il tempo per controllare il pallone e scaraventarlo alle spalle dell’incolpevole Mattiello. L’Alpignano prova a reagire ma su bel centro di Tucci capitan Ferrigni alza sulla traversa colpendo al volo non col suo piede naturale (il destro). Sull’azione successiva, questa volta con un pizzico di fortuna, i torinesi raddoppiano: è ancora l’ottimo Lanciano che sfrutta di prima  un rinvio di Bonfiglio che gli arriva proprio sui piedi, il tiro è rapido quanto improvviso e l’estremo dei verdi ancora una volta è impotente (vedi video). Uno-due da brividi e l’Alpignano sembra accusare il colpo. Il centrale difensivo Crivat però non ci sta e suona la carica: il primo tentativo da fuori trova Bellettieri pronto alla deviazione in angolo ma poco più tardi (10’) ancora Crivat tenta un lungo lancio che questa volta inganna il portiere con un rimbalzo troppo alto e riporta i suoi in partita.

 

 

All’inizio della seconda frazione, Tucci ha la palla buona per il pareggio: calcia a botta sicura in corsa ma Stracuzza, subentrato a Bellettieri, compie una prodezza deviando in angolo il missile destinato sotto la traversa (vedi video). Il Lucento torna a macinare gioco facendo girare la palla decisamente meglio degli avversari in particolare con Albertini e Lanciano e coglie i frutti al nono minuto quando Tarsitano (ottima la sua prova per rapidità e forza fisica) approfitta dell’ennesimo svarione difensivo dei verdi per superare in pallonetto Casalegno e allungare (1-3).

L’Alpignano è frastornato e non riesce a reagire fino al 13’ quando Gribaldo riesce finalmente a liberare Petrillo al tiro: l’ala è sola ma il suo tentativo si spegne a lato in diagonale (vedi video).

 

Nel terzo tempo ci si aspetterebbe una reazione di capitan Ferrigni e compagni ma per Mister Fornasieri ci sarà ancora molto da lavorare soprattutto sul lato del giro palla in vista dell’inizio del campionato previsto per la prossima settimana.

Il Lucento non subisce reazioni particolari ed anzi chiude il conto all’11’ quando ancora Tarsitano sfrutta un preciso calcio d’angolo di Albertini per realizzare la doppietta personale e rendere ancora più rotonda la vittoria dei suoi.

 

I torinesi volano così direttamente alla fase nazionale dove incontreranno tra due settimane Bologna e Juventus mentre all’Alpignano toccherà ancora il girone infernale con le seconde classificate che li impegnerà per tutto il prossimo fine settimana, in contemporanea con il debutto in campionato.

 

Mario Gribaldo (Alpignano)               

 

ALPIGNANO – LUCENTO                     1 – 4

 

MARCATORI; 2’ pt Di Cesare (L); 7’ pt Lanciano (L); 10’ pt Crivat (A); 9’ st Tarsitano (L); 11’ tt Tarsitano (L)

 

ALPIGNANO: 1) Mattiello, 2) Grisi, 3) Ferrigni (cap.), 4) Crivat, 5) Bonfiglio, 6) Ciliberti, 7) Di Matteo, 8) Antoniazzi, 9) Tucci, 10) Gribaldo, 11) Costa, 12) Casalegno, 13) Amorosi, 14) Petrillo.

All. Fornasieri.

 

LUCENTO: 1) Bellettieri, 2) Poli, 3) Crisafulli, 4) Rigatto, 5) Borracino, 6) Buffone (cap.), 7) Di Cesare, 8) Albertini, 9) Cirillo, 10) Lanciano, 11) Durante, 12) Stracuzza, 13) Borgotallo, 14) Novello, 15) Lala, 16) Palermo, 17) Tarsitano.

All. Rapisarda.

 

AMMONITI: Cirillo (L)

 

Video

Registrati o fai l'accesso e commenta