Write on Domenica, 25 Marzo 2018

Torino, 25/03/2018

 

Si gioca oggi la quarta giornata di campionato. Si incontrano Virtus Mercadante e Borgaro in un clima finalmente meno rigido delle passate settimane.

Nei primi 15 minuti è il Borgaro, oggi in maglia blu, a mettere per primo i brividi alla squadra avversaria. In area Niro e Morales non si intendono, ne approfitta Nappi che da posizione molto angolata colpisce il palo. Nell'azione succesiva, punizione per gli ospiti sulla fascia destra. Ancora Nappi impegna Morales che respinge. Nel rovesciamento di fronte il Mercadante si procura una punizione poco fuori dall'area: Di Gioia calcia direttamente in rete: 1-0. Dopo soli due minuti gran tiro di Tortorici da fuori area, si inserisce sulla traiettoria del pallone Nicolò Rrapushi che la sfiora mettendola alle spalle di Germano. Il primo tempo si conclude con i locali in vantaggio per 2-0.

 



Al rientro in campo per la seconda frazione è il Borgaro a farsi vivo per primo dalle parti del portiere granata. Ferrentino la mette nello specchio dal limite del'area ma Grillone para. Il Mercadante ci prova un minuto dopo con un tiro di Ireno che viene neutralizzato non senza difficoltà. Al 28° bella azione personale di De Core che conquista palla sulla tre quarti, entra in area, calcia sicuro e segna la rete del 3-0. Il secondo tempo si conclude poco dopo.

Nell'ultimo terzo è ancora De Core a mettersi in luce al 36°: la veloce ala dei granata approfitta di un errore difensivo e colpisce il palo alla destra del portiere. A due minuti dalla fine c'è gloria anche per il Borgaro: Rinaldi calcia centralmente ma con un pizzico di Tortorici la mette alle spalle del suo estremo difensore. Finisce 3-1 per il Virtus Mercadante.

Partita non bella, molto spezzettata da un gioco poco fluido. Il Mercadante conserva la sua imbattibilità e una porta violata oggi per la prima e unica volta dopo 180 minuti.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l. vs A. S. D. Borgaro Nobis 1965: 3-1 (2 a 0) (1 a 0) (0 a 1)

MARCATORI: 8° Di Gioia (VM), 10° N. Rrapushi (VM), 28° De Core (VM), 43° Tortorici aut. (B).

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: Grillone, Morales (portieri), Chafik, De Core, Di Gioia, Di Schiena, Garofalo, Ireno, Niro, D. Rrapushi, N. Rrapushi, Sciumbata, Tortorici.

Allenatore: sig. Simone GALIOTTA. Dirigenti: signori Morales e Sciumbata.

FORMAZIONE A. S. D. Borgaro Nobis 1965: Germano, Gueli, Zaccone, Cammarata, Ferrentino, Siani, Mantovani, Cusumano, Rinaldi, Nappi.

Allenatore: sig. Lorenzo SCHIAVONE. Dirigenti: signori Mantovani, Gueli e Nappi.

 

 

Write on Domenica, 18 Marzo 2018

San Maurizio C.se , 18/03/2018

 

Nel pantano di San Maurizio si incontrano la squadra locale e i granata del Virtus Mercadante.Terreno pessimo che farebbe la gioia di Peppa Pig & company, più adatto al Sei Nazioni di rugby che per una partita di calcio.

 

Nonostante in molti punti del campo il pallone non rimbalzi, l'arbitro fischia l'inizio delle ostilità.

All'8° De Core strappa la sfera dai piedi di Oneglia, ultimo uomo, e insacca con un potente diagonale su cui Odorico non può nulla. Al 12° la bionda ala granata ci riprova. Valenza viene murato e sulla respinta De Core batte a colpo sicuro: salvataggio sulla linea. Sul ribaltamento di fronte è il mobilissimo Cubello a colpire il palo su un'azione di batti-ribatti nell'area del Mercadante. Le squadre vanno al riposo sullo 0-1.

 

 



Si ricomincia dopo i cambi. Al 22° tiro di Di Schiena: grande parata del numero uno azzurro. Sul rovesciamento di fronte, Ferrari del San Maurizio, si trova a tu per tu con Grillone che sventa il pericolo. Un minuto dopo è Maurino ad impegnare ancora Grillone che anche questa volta nega il gol alla squadra di casa. La seconda frazione si conclude senza reti.

 

Iniziano gli ultimi quindici minuti. Al 40° Chafik va a battere un calcio d'angolo: la palla arriva al mancino Tortorici che, al limite dell'area, si coordina e insacca un potente rasoterra alla sinistra di Odorico. Nulla da fare: due a zero per i granata. Al 45° punizione per il Mercadante quasi sulla linea di centrocampo. Il possente Garofalo si incarica del tiro che arriva nello specchio della porta ma viene respinto e il rapido Niro ne approfitta per mandarla in rete. Non c'è praticamente più tempo: finisce tre a zero.

 

Partita difficilissima per il terreno al limite della praticabilità su cui è stato difficile già soltanto mantenere l'equilibrio.

Nel San Maurizio si sono distinti Odorico, Ferrari e Cubello mentre tra le fila dei granata De Core è sembrato un gradino sopra tutti.
Mercadante a punteggio pieno in classifica e porta ancora inviolata dopo tre giornate grazie anche ai due estremi difensori Grillone e Morales che stanno garantendo una certa impermeabilità della rete granata.

 

Paolo Grillone(Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

San Maurizio C.se vs Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: 0-3 (0-1) (0-0) (0-2)

 

MARCATORI: pt 8' De Core; tt 10' Tortorici, 15' Niro.

 

FORMAZIONE San Maurizio C.se: Odorico, Bossa, Cammarata, Bigi-Raco, Oneglia, Cubello, Ferrari, Maurino, Giachino, Taibbi.

Allenatore: sig. Nadir Chiadò-Cutin. Dirigenti: signori Odorico, Mazza e Reho.

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: Grillone, Morales (portieri), Chafik, De Core, Di Schiena, Garofalo, Niro, D. Rrapushi, N. Rrapushi, Sannino, Sciumbata, Tortorici, Valenza.

Allenatore: sig. Simone Galiotta. Dirigenti: signori Morales e Sciumbata.

 

 

Write on Lunedì, 12 Marzo 2018

Torino, 12/03/2018

 

Al Mercadante si sfidano i due colori storici della nostra città: il granata del Virtus e il bianconero della Sisport-Juventus.

 

L'incontro inizia con il Mercadante un po' contratto. La prima occasione per andare in vantaggio è infatti della Sisport che usufruisce di una punizione già al 2° minuto. Batte il coriaceo ex, Ghervan, che la mette fuori. Il Mercadante si affaccia pericolosamente nell'area bianconera solo al 4° quando Davide Rrapushi inciampa su un pallone velenosissimo mancando la conclusione a rete.

Al 13° Tortorici calcia da centrocampo: parabola imprevedibile e pallone che finisce sopra la traversa dando l'illusione del gol. Le compagini vanno al riposo sul nulla di fatto.

 

I cambi avvenuti nell'intervallo tra le file della Sisport permettono alla squadra di esprimere un gioco più propositivo. Al 19° punizione dalla destra del fronte d'attacco, Morales smanaccia il pallone che finisce sui piedi dell'esterno bianconero il quale ribatte prontamente a rete ma l'estremo difensore della squadra di casa fa suo il pallone.

Al 25° il Mercadante si riscuote dal torpore e il granata Di Schiena, su azione personale, colpisce il palo alla destra del portiere Ignat. Al 30° è ancora Ghervan su punizione a centrare lo specchio della porta ma Morales blocca in presa. Si va al secondo riposo con il risultato ancora bloccato sullo 0-0.

 

 

Si ricomincia con l'impressione che l'incontro sia ormai incanalato su un risultato di parità anche se la Sisport rientra in campo sempre più decisa a fare bottino pieno.
Al 32° azione di contropiede. L'attaccante della Sisport parte da centrocampo palla al piede in totale libertà e arriva fino al limite dell'area ma al momento di calciare viene stoppato con i piedi dal numero uno granata, Grillone, uscito ben oltre i pali. E' ancora lui, un minuto più tardi, a deviare in angolo una punizione potente e precisa calciata dal solito Ghervan.

Al 33° inizia la riscossa dei padroni di casa. Punizione per il Mercadante. Nicolò Rrapushi la mette alle spalle dell'incolpevole Ignat con un tiro preciso e piazzato. Uno a zero. La Sisport non fa in tempo a riprendersi che Chafik, servito bene da Nicolò Rrapushi, scarta il suo marcatore e la deposita nel sacco. Due a zero ma non è finita qui. La terza marcatura arriva al 40° dopo una spettacolare azione corale. Chafik – un vero talento tenendo conto che ha iniziato solo quest'anno a giocare a calcio – salta il suo uomo, appoggia a Patrascu nell'area piccola che la passa dalla parte opposta all'accorrente De Core che al volo insacca a mezza altezza. Applausi. Al 45° arriva il fischio finale: 3-0 per i padroni di casa.

 

Finisce tre a zero una partita a lungo in equilibrio ma che premia la fantasia dei bambini del Mercadante meritatamente vittoriosi.

Qualche recriminazione della tifoseria avversaria sulla conduzione dell'incontro.

L'arbitro – compito gravoso, mai scevro da errori a nessun livello – non ha comunque assegnato rigori o annullato gol validi e difficilmente il risultato finale sarebbe potuto essere tanto diverso. Il gioco ed il divertimento dei bambini dovrebbe sempre venire prima di tutto ma, nel caso ci si dovesse focalizzare sul mero risultato, a volte ci si dovrebbe rassegnare sportivamente a perdere. Le sconfitte, a volte, càpitano.

 

                                             Paolo Grillone (Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l. vs Sisport Spa: 3-0 (0 a 0) (0 a 0) (3 a 0)

 

MARCATORI: 34' Nicolò Rrapushi. 36' Chafik. 40' De Core.

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: Grillone, Morales, Chafik, De Core, Di Schiena, Garofalo, Patrascu, D. Rrapushi, N. Rrapusci, Sannino, Sciumbata, Tortorici, Valenza.

Allenatore: sig. Simone GALIOTTA. Dirigenti: signori Morales e Sciumbata.

 

FORMAZIONE Sisport Spa: Ignat, Papa, Oliva, Chiocchetti, Attardo, Ghervan, Schiavone, Sciara, Tronu, Suriano, Pepino, Costa.

Allenatore: Sig. Stefano ANDREOZZI. Dirigente: sig. Stefano Tronu.

 

 

Write on Lunedì, 26 Febbraio 2018

Lanzo T.se, 26/02/2018

 

Nel gelo di Lanzo inizia il campionato primaverile per Mathilanzese e Mercadante. In una giornata veramente inclemente è il freddo pungente a condizionare l'incontro.

 

Si comincia a giocare con qualche minuto di ritardo.

Le squadre, un po' contratte per il clima rigido, non fanno vedere granché e il gioco staziona soprattutto a centrocampo.

Il primo tiro pericoloso arriva infatti solo all'undicesimo ad opera del granata Shaker, ma il portiere casalingo para.
Allo scadere della frazione è il rapido Nicolò Rrapushi a portare in vantaggio gli ospiti. Non c'è tempo per rimettere la palla al centro, finisce il primo tempo.

 

Dopo i cambi di rito inizia il secondo tempo sotto un nevischio gelido. La partita si fa più interessante.
E' Shaker al 22° a raddoppiare: tiro da fuori area all'altezza del vertice destro dell'area lanzese che va ad insaccarsi nell'angolo opposto della porta peraltro ben difesa dal portiere Ghinea. Poco dopo, al 24°, Shaker ha l'occasione per ripetersi ma purtroppo divora un gol fatto a tu per tu con il numero uno dei rossi di casa. Secondo tempo che si chiude sul due a zero per i granata.

 

 

Mentre alcuni bambini da entrambe le parti chiedono il cambio per il troppo freddo patito fino a quel momento, iniziano gli ultimi quindici minuti.
Il Mercadante è ormai padrone del gioco con un Mathilanzese un po' rassegnato. Sciumbata al 35° vola sulla fascia di sinistra e insacca il tre a zero. Dopo soli tre minuti Nicolò Rrapushi riceve un invitante pallone all'interno della lunetta dei padroni di casa, si libera della marcatura e calcia a rete. Un tiro non particolarmente potente ma che purtroppo il numero uno di mister Frigato, ingannato dal pallone bagnato, non trattiene e non può far altro che seguire con lo sguardo mentre supera la linea di porta. Quattro a zero e fine dei giochi.


Il risultato sostanzialmente è meritato. Il sette di mister Galiotta ha costruito più gioco ed ha tenuto meglio a centrocampo creando diverse occasioni da gol. I calci d'angolo a fine partita parlano di ventidue corner dei granata contro i soli quattro della squadra di casa, segno di una netta supremazia del Mercadante in avanti.
Al di là del risultato finale va apprezzata la tempra di tutti i bambini presenti sul sintetico di Lanzo che hanno patito parecchio le condizioni climatiche a dir poco avverse e molta tenerezza ha fatto vederli uscire fradici, tremanti e con visi e gambe lividi da un'impresa sicuramente più grande di loro.
Un 'bravo' a tutti senza distinzione di casacca.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

Mathi Lanzese vs Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: 0 a 4 (0-1) (0-1) (0-2)>

 

MARCATORI: pt. 15' N. Rrapushi, st. 22' Shaker, tt. 35' Sciumbata, 38' N. Rrapushi.

 

FORMAZIONE Mathi Lanzese: Ghinea, Bo, De Bortoli, Modena, Pozzo, Savant Ros, Poma, Chiara, Beria, Vigna Grap.

Allenatore: sig. Frigato. Dirigente: sig. De Bortoli.

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: Morales (portiere), Garofalo, Chafik, Shaker, Sciumbata, Davide Rrapushi, Nicolò Rrapushi, Valenza, Niro, Tortorici, Grillone (portiere)

Allenatore: sig. Simone Galiotta. Dirigenti: signori Morales e Sciumbata.

 

Write on Domenica, 17 Dicembre 2017

Torino, 17/12/2017

 

Ultima partita prima della sosta natalizia. L'incontro tra Virtus Mercadante e Mathi-Lanzese si è giocato ieri sera alle 17.45 sotto la luce artificiale. La temperatura rigida e il buio non hanno però tolto la gioia dei granata per la vittoria non scontata ottenuta dopo 45 minuti molto combattuti di gioco.

 

Mathi Lanzese venuto a Torino per fare la partita schierando tra le sue fila la numero sette, Marta Zamboni, classe 2006, vera spina nel fianco della compagine granata agli ordini del mister signor Simone Galiotta. I primi 120 secondi sono da incubo con il Mercadante schiacciato nella propria area. Il Mathi fa tiro al bersaglio e Riccardo Grillone per ben due volte toglie letteralmente il pallone dalla porta salvando il risultato. Sembra l'inizio di una disfatta. Il Mercadante di Capitan Chafik entra in campo solo a metà tempo e l'incontro inizia a farsi più equilibrato. La prima frazione termina - in verità in modo insperato per i granata - sullo 0 a 0.

 

 

Effettuati i cambi le squadre rientrano in campo per i secondi quindici minuti. Il Mercadante riparte con tutt'altro piglio e dopo solo due minuti va in vantaggio: tiro senza troppe pretese di Patrascu, che però il portiere non trattiene e lascia scivolare in rete. Si fa appena in tempo a rimettere la palla al centro che Di Schiena si invola sull'out di sinistra, dribbla tre avversari e la mette in mezzo dove trova Shaker, che la appoggia a Patrascu, che da dentro l'area non si fa pregare e la butta di potenza alle spalle del portiere. L'uno-due si fa sentire: i bambini di mister Frigato però non ci stanno e provano a passare con Berta, Modena e l'incontenibile Zamboni, ma, un po' per l'imprecisione sotto porta e un po' per le parate di Morales, subentrato a Grillone, non riescono a segnare. Al 29' è Davide Rrapushi, centrocampista che non disdegna il tiro a rete, a portare il risultato sul tre a zero. Un altro minuto e Patrascu, oggi in stato di grazia, mette a segno la sua terza marcatura personale. Al fischio dell'arbitro il risultato è saldamente in mano ai granata in vantaggio per quattro a zero sugli ospiti del Mathi-Lanzese.

 

Nell'ultima frazione il divario si fa meno evidente e si possono apprezzare azioni pericolose da entrambe le parti. Dopo sette minuti di scaramucce al 38' Patrascu, oggi golden-boy, segna la rete del cinque a zero (quarta personale). Il Mathi accorcia poco dopo: Grillone non trattiene e l'attaccante rosso Beria ribadisce in rete a colpo sicuro. Non finisce qui. Shaker, dopo vari tentativi poco fortunati, al 44' riesce ad andare a rete con un gran bel tiro dall'interno dell'area. L'arbitro dice che si può andare tutti sotto la doccia: finisce 6-1 per il Virtus Mercadante.

 

La partita si era messa veramente male per i granata di casa, ma evidentemente l'allenatore Galiotta ha saputo toccare le corde giuste per farli uscire dal torpore generale.
Buona compagine quella del Mathi in cui spicca la personalità della Zamboni, vera 'furia rossa', che ha messo in riga tutti gli avversari mediamente meno dotati fisicamente e con i quali non ha disdegnato fare, come si dice, a sportellate.
Risultato tutto sommato giusto in una partita in cui la differenza, nel bene e nel male, l'hanno fatta i portieri e l'attaccante del Virtus, Riccardo Patrascu, oggi impossibile da marcare.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l. vs Mathi Lanzese: 6 a 1 (0 a 0) (4 a 0) (2 a 1)

 

MARCATORI: st 2' e 3' Patrascu (V), 14' D. Rrapushi (V), 15' Patrascu (V), tt 8' Patrascu (V), 12' Beria (M), 14' Shaker (V).

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: Grillone (portiere), Chafik, Di Schiena, Garofalo, Morales (portiere), Niro, Patrascu, D. Rrapushi, N. Rrapushi, Sannino, Sciumbata, Shaker, Tortorici, Valenza. 

Allenatore: All. signor Simone Galiotta. Dirigenti: signori Morales e Sciumbata.

 

FORMAZIONE Mathi Lanzese: Bo, De Bortoli, Modena, Pozzo, Savant Ros, Vernetto, Vigna Grap, Zamboni, Ghinea (portiere), Poma, Beria, Chiara.

Allenatore: All. sig. Nicholas Frigato. Dirigenti: signori De Bortoli, Pozzo e Savant Ros.

 

 

Write on Domenica, 26 Novembre 2017

San Maurizio C.se , 26/11/2017

 

In una bella ma fredda giornata di sole si incontrano San Maurizio e Virtus Mercadante. Canavesani che vincendo potrebbero raggiungere i torinesi a dieci punti e ospiti vogliosi di fare il risultato per continuare a frequentare le zone alte della classifica.

 

Primo tempo piuttosto noioso, giocato prevalentemente a centrocampo. La prima occasione da rete tocca ai granata diretti dal signor Simone Galiotta. Al nono Patrascu arriva sul fondo, effettua il traversone ma Strat non ci arriva di un soffio. Cinque minuti dopo, su azione di calcio d'angolo, è Sannino, ben piazzato, a calciare di poco sopra la traversa. Finisce zero a zero il primo quarto d'ora.

 

 

La seconda frazione vede la squadra di casa andare in vantaggio. Fallo laterale assegnato per errore agli azzurri canavesani. Sull'azione che ne segue vanno in rete con il numero 13, lasciato libero, che la mette alle spalle di Morales. Il Mercadante non ci sta e sull'azione successiva Nicolò Rrapushi, trovatosi solo davanti al portiere, divora l'occasione per pareggiare. Al ventitreesimo l'arbitro, probabilmente non attento, concede una punizione dal limite per inesistente fallo di mano di Morales fuori area. Nonostante la triplice ripetizione del calcio da fermo, finisce tutto in un nulla di fatto. Al ventisettesimo ancora il Mercadante in avanti. Strat dopo una lunga sgroppata sull'out destro calcia ma la mette a lato. Il tempo si conclude con i locali in vantaggio per uno a zero.

 

Ultimi quindici minuti. Il Mercadante non ha perso le speranze di raddrizzare il risultato e rientra in campo determinato a rovesciare le sorti dell'incontro. Al 32° punizione per i granata. Calcia Garofalo. Sull'azione che ne nasce è lo stesso centrale che infila un bolide nel sette. Nulla da fare per il portiere: uno a uno. Al 38° punizione per gli azzurri. Calcia il 4 all'incrocio dei pali, ma Morales respinge. Al 40° è Valenza che approfitta di una rimessa errata del numero uno avversario per metterla dentro a mezza altezza. Mercadante in vantaggio. Ultimi cinque minuti al calor bianco. Scatto d'orgoglio del San Maurizio che al 41° mette l'attaccante di fronte al portiere. Grillone esce dai pali e sventa la minaccia. Ancora San Maurizio e ancora Grillone che dice di no allungandosi a deviare un tiro a filo del palo di destra. Il Mercadante si riprende dalla paura e al 43° colpisce la traversa con Davide Rrapushi su azione di calcio d'angolo. E' il preludio per la terza segnatura. Questa volta è il gemello Nicolò Rrapushi a farsi perdonare l'errore del primo tempo. Di Schiena arriva sul fondo, la mette in mezzo e Rrapushi colpisce di testa: palo interno e gol. Finisce tre a uno per i granata di mister Galiotta.

 

Bella partita giocata all'insegna dell'incertezza per la prima mezzora. Mercadante che ha costruito di più e che ha sfruttato al meglio la velocità dei suoi centrocampisti Strat, Chafik e del piccolo ma ficcante "Trenino Thomas" Niro. Arbitraggio non all'altezza. Campo di gioco in condizioni perfette. Peccato per la mancanza di acqua calda nelle docce.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante)                 

 

San Maurizio C.se vs Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: 1-3 (0 a 0) (1 a 0) (0 a 3)

 

MARCATORI: 19° numero 13 del San Maurizio C.se. 32° Garofalo. 40° Valenza. 44° N. Rrapushi.

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: Grillone (portiere), Sannino, N. Rrapushi, Garofalo, Chafik, Shaker, Valenza, Di Schiena, Strat, D. Rrapushi, Patrascu, Morales (poriere).

Allenatore: All.: Simone GALIOTTA. Dirigente: Victor MORALES

 

 

Write on Lunedì, 20 Novembre 2017

Torino, 20/11/2017

 

Partita a senso unico quella giocata sabato tra i granata del Virtus Mercadante e il Caselle.

Si è giocato praticamente soltanto nell'area degli ospiti. 

 

La prima occasione del Mercadante arriva da un tiro centrale di Chafik. Seguono poi cinque minuti in cui è Shaker a tentare più volte senza fortuna la via del gol. Ci prova al terzo, parato. Un minuto dopo dal vertice sinistro dell'area, deviato in angolo. E all'ottavo, palo. A sbloccare però il risultato è Davide Rrapushi che al decimo la mette in rete su azione personale con pallone conquistato sulla tre quarti. La frazione termina sull'uno a zero per i padroni di casa. 

 

 

Nel secondo tempo il primo a farsi vedere al tiro è Valenza che conclude centralmente. Al 21° punizione per il Mercadante; batte Garofalo. Il portiere Sergio respinge sui piedi di Sciumbata che ribadisce in gol. Ottima occasione pochi minuti dopo per Nicolò Rrapushi che finisce a lato. Al 28° Valenza  tira fuori dal cilindro un bel tiro da fuori che si insacca alle spalle dell'incolpevole Sergio. Allo scadere Nicolò Rrapushi colpisce la traversa con un bel pallonetto, sfera che rimane attiva con Scamarda che incorna e di testa la mette dentro. Parziale 4-0. 

 

La terza frazione inizia sotto il segno di Shaker che su azione personale realizza la quinta marcatura dell'incontro e un minuto dopo firma la sua doppietta personale come Valenza che si ripete da fuori al 38° con la magia riuscitagli nel secondo tempo. A fine partita c'è ancora gloria anche per il veloce Di Schiena che ribatte in rete un tiro di Nicolò Rrapushi inizialmente parato. Angoli 8 a 3 per il Mercadante.

 

Termina otto a zero una partita in cui il Mercadante per quarantacinque minuti ha messo sotto un fuoco di fila la porta del Caselle che se non fosse stato per la bravura del numero uno, Sergio, ed una certa imprecisione dei granata avrebbe potuto finire con un risultato ben più consistente. Mercadante meritatamente secondo in classifica generale a tre punti da un Leinì che però non dà segni di cedimento.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.)                 

 

Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l. vs U. S. D. Caselle Calcio: 8-0 (1-0, 3-0,4-0)

 

MARCATORI: <10' D. Rrapushi, 21' Sciumbata, 28' Valenza, 29' Scamarda, 34' Shaker, 35' Shaker, 38' Valenza, 41' Di Schiena.>

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante S.s.d. A.r.l.: <Grillone (portiere), Sannino, N. Rrapushi, Garofalo, Chafik, Shaker, Valenza, Di Schiena, Sciumbata, D. Rrapushi, Scamarda, Morales (portiere), Patrascu.

Allenatore: Simone Galiotta. Dirigenti: Morales, Sciumbata.

 

FORMAZIONE U. S. D. Caselle Calcio: <Sergio, Guarino, Bornesco, Russo, Bastone, Bilardo, Pecoraro, Ferrrero, Cimmino.

Allenatore: Santacroce Vincenzo. Dirigenti: Aimone, Ferrero e Romiti.

 

 

Write on Domenica, 05 Novembre 2017

04/11/2017, Torino    

 

Si gioca all'ora del tè e sotto l'illuminazione artificiale la sfida testa-coda tra Pro Settimo e Virtus Mercadante.

 

 

Grande equilibrio in campo, raramente le due compagini si rendono pericolose annullandosi sostanzialmente l'una con l'altra. Al 5° prima occasione per i granata di casa: il tiro di Nicolò Rrapushi viene deviato da Borrione oltre la traversa. Occasionissima ancora per il Mercadante sei minuti più tardi. Davide Rrapushi, da poco superata la metà campo, alza un insidioso campanile che Borrione smanaccia, la palla arriva sui piedi di Shaker che calcia a botta sicura ma impatta soltanto la traversa.

 

 

 

 

Nel secondo tempo  il risultato si sblocca al 19° su uno dei sei corner battuti in tutto l'incontro dal Virtus Mercadante. Pallone calciato dall'angolo destro del fronte d'attacco direttamente sul portiere che con il fianco la devia involontariamente in porta. Uno a zero. Il Mercadante prende coraggio. Al 24° punizione di Garofalo che Bertolami para. Un minuto dopo è Valenza che si trova un buon pallone tra i piedi e calcia di destro da fuori area, rete. Due a zero. Al 26° reazione della Pro Settimo con Tomasicchio: traversone dalla sinistra. Ghiotto pallone che taglia tutta l'area senza che nessuno intervenga per ribadirlo in rete. Poco dopo, sul ribaltamento di fronte, è Sciumbata che calcia dalla lunetta: para Bertolami.



Nell'ultima frazione di gioco poche azioni degne di nota se si fa eccezione per l'occasionissima di Ignico al 34° che, solo davanti a Morales, la mette fuori.

 

      
Finisce due a zero per il Mercadante una partita dove i granata hanno obiettivamente creato di più. Il risultato forse è un po' bugiardo perché con una maggiore precisione nel dettare l'ultimo passaggio e più cinismo sotto rete i gol all'attivo avrebbero potuto essere ben di più.

Molto sano agonismo in campo ma nessuna cattiveria. Le due squadre – nonostante i cinque punti che le separavano in classifica – si sono equivalse. Pubblico correttissimo, nessuna polemica per tutti i 45 minuti di partita.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante)

 

Risultato finale: Virtus Mercadante - Pro Settimo 2-0 (risultato federale 3-2).

Primo tempo 0-0. Secondo tempo 2-0 (19° autogol Bertolami. 25° Valenza). Terzo tempo: 0-0.


Formazione Virtus Mercadante: All.: sig. Simone Galiotta. Morales (portiere), Valenza, Garofalo, Patrascu, D. Rrapushi, N. Rrapushi, Tortorici, Scamarda, Sciumbata, Grillone (portiere). Dirigenti: signori Morales e Sciumbata.

 

Formazione Pro Settimo: All.: sig. Antonio Colia. Borrione (portiere), Pane, Cappuccio, Licari, Vizzari, Castiello, Tomasicchio, Modica, Ignico, Rabi, Barreca, Bertolami (portiere). Dirigenti: sig. Bertolami e signora Meneveri.

 

 

 

 

Write on Domenica, 29 Ottobre 2017

29/10/2017, Settimo Torinese  

 

Seconda giornata di campionato per Leinì e Virtus Mercadante. I primi reduci da una sonora vittoria esterna mentre i granata venivano da un pareggio casalingo agguantato in zona Cesarini.
La partita è stata preceduta dal minuto di silenzio fatto osservare per le vittime della Shoah in seguito ai deprecabili fatti di Roma.

 

Primo tempo - Il tempo di partire e Dezzutto, Leinì, quando ancora non è trascorso un minuto calcia a fil di palo: Grillone si distende e para. Due minuti dopo, su azione corale, Andrea Tamburrelli sigla l'uno a zero. Poco più di sessanta secondi e Chafik, Mercadante, commette un fallo in area, l'arbitro decreta il rigore. Calcia l'ottimo Andrea Tamburrelli che raddoppia per i suoi. Il Leinì continua a macinare gioco contro un Mercadante remissivo ed impalpabile. All'8° punizione dal vertice destro, il casalingo Zorniciuc la mette fuori. Sull'azione successiva ancora Tamburrelli impegna Grillone che respinge e Drocco, lasciato liberissimo, ribadisce in rete per il tre a zero. Il primo tiro in porta per i granata arriva solo al nono ed è opera di Valenza. Allo scadere del primo tempo c'è ancora gloria per Andrea Tamburrelli che infila Grillone per la quarta volta. Su azione sviluppatasi sulla destra Dezzutto calcia forte, Grillone la respinge corta e l'avanti biancazzuro chiude il primo tempo sul quattro a zero con una tripletta personale.

 


Secondo tempo - Alcuni cambi, soprattutto tra le fila dei granata arrivati a Settimo con ben quattordici giocatori contro i soli nove degli ospiti, ed inizia la seconda frazione. E' Drocco al 16° a tentare la rete personale calciando dal vertice sinistro ma Morales gli dice di no. Al 19° il Mercadante si fa pericoloso: Sciumbata calibra un bel cross per Patrascu che però sbaglia. Festa rinviata di una manciata di minuti quando il biondo attaccante granata calcia a botta sicura su Uva che respinge ma poi capitola sulla ribattuta. Gol della bandiera per i torinesi.
Poco dopo Patrascu ha un'altra occasione d'oro per andare ancora a bersaglio ma tira fuori. Il Leinì dopo essere stato un po' a guardare ricomincia a fare la partita. Al 27° è Pulitanò, sullo sviluppo di una punizione calciata dalla destra, che di testa gonfia la rete. Al minuto successivo, altro calcio piazzato per i leinicesi. Se ne incarica Zorniciuc che la mette direttamente alle spalle di Morales. Sei a uno e fine del secondo tempo.

 

Terzo tempo - Leinì ormai appagato e Mercadante demotivato. Poche azioni di particolare rilievo se si eccettuano gli ultimi due gol della squadra di casa. Il primo di Dezzutto al 40° che, su azione dalla destra, calcia a rete con il pallone che si insacca poco sotto la traversa. Chiude l'incontro la rete allo scadere ancora di Zorniciuc che, lasciato solo da mezza difesa granata, si trova a tu per tu con Grillone la cui uscita dei pali non è sufficiente ad evitare l'ottava marcatura degli avversari.



Finisce otto a uno una partita mai in discussione. Leinì con almeno due marce in più in quanto a velocità e gioco di squadra. Il sette di mister Galiotta dovrà lavorare molto in settimana se non vuole rimanere a lungo in fondo alla classifica. Migliori in campo Andrea Tamburrelli e Zorniciuc entrambi degli scacchi biancazzurri. Correttezza in campo tra i bambini di entrambe le squadre.
Unica nota negativa un gesto poco educato di mister Sacco rivolto al pubblico. Non sempre allenare la squadra più forte significa essere i migliori in campo. 


Paolo Grillone (Virtus Mercadante)                 


Risultato finale: Leinì - Mercadante 8-1.


MARCATORI: 3° A. Tamburrelli 1-0, 4° A. Tamburrelli 2-0, 9° Drocco 3-0, 14° A. Tamburrelli 4-0, 22° Patrascu 4-1, 27° Politanò 5-1, 28° Zorniciuc 6-1, 40° Dezzutto 7-1, 45° Zorniciuc 8-1.


FORMAZIONE ASD Calcio Leinì: Uva, Dezzutto, Pulitanò, Drocco, Zorniciuc, Siragusa, Dine, Andrea Tamburrelli, Alessandro Tamburrelli. All.: signor Fabio Sacco. Dirigente: Lanfranco.


FORMAZIONE Virtus Mercadante: Morales, Valenza, Garofalo, Patrascu, Davide Rrapushi, Nicolò Rrapushi, Sannino, Scamarda, Shaker, Chafik, Sciumbata, Grillone, Di Schiena, Ireno. All.: Simone Galiotta. Dirigenti: Morales, Sciumbata.

 

Write on Domenica, 22 Ottobre 2017

Torino, sabato 21/10/2017

 

Prima di campionato per Virtus Mercadante e Barcanova. Saluti di rito e l'arbitro - signor Angelo Zucaro - dà il fischio di inizio.

 

E' il Mercadante a farsi vivo per primo nell'area avversaria con un destro di Nicolò Rrapushi che il portiere Giusiano para. Dopo un paio di minuti uno sfortunato retropassaggio del granata Scamarda innesca Tomiato che porta in vantaggio gli ospiti. Morales incolpevole. Il Mercadante costruisce, ma fatica ad arrivare alla conclusione. All'ottavo è Garofalo che ci prova da fuori area ma senza esito.

Il primo tempo termina 0-1 per il sette del signor Valentini.

 

Secondo tempo molto equilibrato. Al ventesimo Tomiato, autore del vantaggio rossoblù, calcia nel sette di destra: vola Grillone, ma il tiro è fuori di poco. Il Barcanova si ripete dopo due giri di lancetta dei minuti con un tiro centrale che oltrepassa di pochi centimetri la traversa. L'occasione più ghiotta di tutta la partita è quella che il granata Patrascu si trova sui piedi al ventiquattresimo. Un calcio di rigore corto che sfortunatamente finisce a lato con grande sollievo del portiere Giusiano che avrebbe potuto farci ben poco. Il Barcanova reagisce subito e riesce a mettere Nardelli davanti a Grillone, ma anche il numero dieci rossoblù calcia fuori. Chiude la frazione di gioco una bella punizione tirata nel sette dal mobilissimo Chafik del Mercadante che Giusiano para. Si chiude sullo 0-0 la seconda frazione di gioco.

 

 

Il terzo tempo vede il Mercadante partire più convinto alla ricerca del pareggio. I gemelli Rrapushi inquadrano la porta prima con Nicolò che tira alto e poi con Davide che calcia da fuori area ma la mette sopra la traversa. Reagisce prontamente il Barcanova e ci prova con il lungo Salvati che dopo una sgroppata sulla fascia sinistra arriva in area e la mette fuori. Poco dopo è Mele che dal lato opposto impegna il portiere granata Morales che para. Sul rovesciamento di fronte una bella rovesciata di Patrascu non riesce ad impensierire l'estremo difensore di mister Valentini.

A due minuti dallo scadere cade in area il tornante del Barcanova per una trattenuta probabilmente iniziata fuori area. A battere la punizione è Salvati che si vede parare il tiro da Morales. Nel rovesciamento di fronte è il folletto Nicolò Rrapushi che si fa trovare puntuale all'appuntamento più importante di tutto l'incontro girando di prima rasoterra il pallone servitogli dal compagno. Il pallone si insacca alle spalle dell'estremo difensore del Barcanova nell'esultanza liberatoria della tifoseria granata. Terzo tempo 1-0 per il Mercadante.

Finisce 1-1 sul campo, 2-2 risultato federale.

 

Due squadre sostanzialmente speculari. Tanta buona volontà da parte di tutti, parecchi errori e poche volte al tiro. Pareggio giusto che rispecchia quanto visto in campo. Nessuna delle due squadre avrebbe meritato di sopravanzare l'altra per quanto mostrato. Come si dice, il campionato è lungo e ci sarà tempo per migliorare da parte di entrambe.

 

Paolo Grillone (Virtus Mercadante)                  

 

MERADANTE - BARCANOVA: 1 a 1 (0-1) (0 a 0) (1-0).        

 

MARCATORI: pt: Tomiato (B). t.t: Rrapushi (M).

 

FORMAZIONE Virtus Mercadante - All. Sig. Simone Galiotta. Dirigente: Victor Morales. Portieri: Grillone, Morales. Chafik, Di Schiena, Garofalo, Patrascu, Davide Rrapushi, Nicolò Rrapushi, Sannino, Scamarda,    Sciumbata, Shaker, Valenza.

 

FORMAZIONE Barcanova: All. Sig. Beniamino Valentini. Dirigenti: Caraci, Tomiato. Portiere: Giusiano. Petrillo Metallo, Mele, Ragazzi, Gilli, Salvati, Scarpello, Caraci, Nardelli, Tomiato.