Martedì, 29 Novembre 2022

Esordienti fascia B - Mercadante, sotto un cielo sereno è pioggia di gol con l'Auxilium Monterosa

Virtus Mercadante (immagine di repertorio) Virtus Mercadante (immagine di repertorio)

E' stato un pomeriggio decisamente estivo quello che ha visto incontrarsi nel fine settimana Virtus Mercadante e Auxilium Monterosa. Un testa-coda in classifica tra una delle capolista, ancora a punteggio pieno, e la Cenerentola del girone. Un Auxilium colpito da assenze per infortuni a cui mancavano almeno tre titolari di caratura. Ma come si sa, queste partite possono sempre nascondere delle insidie. Lunga serie di shootout appannaggio dei padroni di casa prima di cominciare con la gara.


Al fischio d'inizio il Mercadante è subito padrone del gioco e inizia a macinare trame. La prima limpida occasione se la trova tra i piedi Ibrahim il quale, ben servito da Vessichelli direttamente dal calcio d'angolo, approfitta di un batti e ribatti in area piccola per metterla in rete al sesto minuto. Solo due giri di lancetta dei secondi e Di Gioia, nei pressi del vertice destro dell'area, la infila con un diagonale dalla parte opposta. La cadenza dei centoventi secondi si ripete ancora ed è Di Tanno, ben imbeccato dal "Gallo" Galluzzo, a trovarsi a tu per tu con il portiere. Gli basta piazzarla di precisione per realizzare di destro il tre a zero. Allo scadere ancora un calcio d'angolo per i granata guidati da Loria. E' sempre Vessichelli che va alla bandierina e serve un cioccolatino per Ibrahim in mezzo all'area piccola. Il minuto avanti Granata non deve far altro che scartarlo e depositarlo in rete. Sul (ormai abituale) quattro a zero in favore del Mercadante si chiude la prima frazione.

L'arbitro dà il fischio d'inizio dei secondi venti minuti di ostilità. Il canovaccio ricalca il primo tempo, con il Mercadante in avanti a macinare gioco e il Monterosa a giocare di rilancio. L'appena entrato Monchieri apre le marcature di questo secondo tempo. L'esplosivo Coscino raggiunge la linea di fondo, facendo a sportellate con gli avversari che tentano di limitarlo in qualche modo, e la mette in mezzo dove il più lesto ad arrivarci è Monchieri, che si limita a piazzarla di piatto. Cinque a zero e palla al centro. Al 25' inizia lo spettacolo pirotecnico di Siclari. Passaggio filtrante del solito impeccabile Landi che arriva a Siclari, il quale insacca da distanza ravvicinata. Al 28' Monchieri si ripete mettendo in rete un pallone ricevuto dalla sinistra. Siclari, geloso del collega di reparto, approfitta di una serie di rimpalli nell'area piccola solo un minuto più tardi e, di testa, timbra il momentaneo otto a zero. Il biondo laterale sembra oggi incontenibile. Lopez lo imbecca e Siclari calcia in porta. Il pur valido Abdelraouf, numero uno degli ospiti, si tuffa con un impercettibile anticipo che permette al pallone di oltrepassarlo. Ma alla fine del tempo manca ancora una manciata di minuti e c'è di nuovo gloria per l'ispirato Di Tanno - ormai definitivamente sbloccato sotto porta - per firmare la sua doppietta personale con un bel diagonale dalla sinistra. L'arbitro fischia di nuovo per l'ultimo intervallo. Risultato parziale: 10 a 0 per i granata di Loria.

E' chiaro che, al rientro in campo per l'ultimo terzo, lo spirito delle due compagini è ben diverso. Mercadante appagato e Monterosa sconfortato, ma i bambini si sa, giocano per giocare e il risultato per loro non ha la stessa valenza che riveste per i genitori. Così si può vedere ancora un Mercadante arrembante e il Monterosa non domo dell'irriducibile Fabrizio Pilla tentare in qualche modo di arginare il gioco avversario e, quando possibile, di provarci in avanti. Al 42' il numero uno degli ospiti serve involontariamente il centrocampista granata che con un pallonetto sfizioso la insacca per l'undici a zero complessivo, nonché doppietta personale di Di Gioia. Al 48' Di Tanno riceve dal Gallo al centro della lunetta. Non ci pensa su e la gira al volo alle spalle dell'estremo difensore rosso-blu per il più classico dei golassi. Al 51' è Strat a riceverla al limite dell'area del Monterosa e a trovare gloria personale dopo aver saltato due avversari. Fine partita in cui trovano ancora gloria Vessichelli al 54' (oggi due assist come Galluzzo) che, trovatosi a tu per tu con il numero uno avversario, la mette dentro e per il poker di Siclari che al 57' infila in rete un bolide inafferrabile su calcio piazzato da circa trenta metri.

Finisce quindici a zero una partita troppo squilibrata per le forze viste sul terreno di gioco. Auxilium Monterosa con tutte le attenuanti del caso che si è visto obbligato dalle circostanze a schierare due 2008, il portiere Gabriele Amorese e il numero 6 Suveica, oltre ad avere in distinta una ragazza, Sofia Mango, che pur districandosi molto bene, si è vista costretta a farsi spazio in mezzo ad una difesa di pesi massimi come i granata Catana, Landi e Carota. A poco è servita, purtroppo per i rosso-blu, la tecnica e la vena propositiva del numero dieci Arcidiacono, di certo più determinante in partite con forze in campo più equamente distribuite, ma che oggi non è stato sufficiente per creare grattacapi agli estremi difensori granata Alcaro-Grillone, praticamente inoperosi.
Partita correttissima in campo e fuori anche grazie alla presenza sul rettangolo verde di alcuni ex. La squadra ospite, oltre ad annoverare tra le sue fila capitan Lorenzo Amorese, vedeva a centrocampo la presenza dell'indimenticato Alfredo Sacchetta, oggi con il numero due sulle spalle. Gli stessi genitori hanno seguito l'incontro a 'ranghi misti' e non è mancato il quarto tempo al bar per un caffè di commiato.

Molte reti di pregevole fattura, ma forse il gol più bello della partita è stato quello di Francesco "Chicco" Di Tanno, che con la sua mezza girata al volo di destro ha strappato gli applausi anche al pubblico avversario. Non si possono non menzionare le doppiette e le triplette ma un plauso particolare va quasi d'obbligo al poker di Siclari. Per quanto concerne invece la squadra ospite, oltre alla volontà profusa nel tentativo di limitare i danni, c'è da soffermarsi soprattutto sulla prova decisamente superba del numero uno Abdelraouf, dotato di fisicità importante e istinto rari, le cui parate sono state sottolineate più volte anche dalla tifoseria granata e che hanno permesso al passivo di non essere ben più pesante.

Paolo Grillone (Virtus Mercadante)

Virtus Mercadante-Auxilium Monterosa: 15-0 (4-0, 6-0, 5-0)

RETI: Ibrahim 6°, 20°, Di Gioia 8°, 42°, Di Tanno 10°, 38°, 48°, Monchieri 22°, 28°, Siclari 25°, 29°, 36°, 57°, Strat 51°, Vessichelli 54°.

Virtus Mercadante: Alcaro, Grillone (portieri), Carota, Catana, Coscino, Di Gioia, Di Tanno, Galluzzo, Ibrahim, Joine, Landi, Lopez, Siclari, Strat, Vessichelli. Allenatore: Maurizio Loria coadiuvato dai Dirigenti Giuseppe Alcaro e Silvano Di Tanno.

Auxilium Monterosa: Abdelraouf (portiere), Sacchetta, Amorese Lorenzo, Mango, Morosan, Suveica, Tripoli, Amorese Cristian, Centonze, Arcidiacono, Marchitto e Amorese Gabriele (portiere)

Allenatore: Fabrizio Pilla. Vice-Allenatore Enzo Amorese. Assistiti dai Dirigenti Romolo Marchitto e Giuseppe Tripoli.

Registrati o fai l'accesso e commenta