Giovedì, 29 Settembre 2022

Esordienti 2007 / Girone F - Valangranata: Mercadante, 16 gol al Barracuda

Il Virtus Mercadante in un'immagine di repertorio Il Virtus Mercadante in un'immagine di repertorio

Testa-coda nel girone F degli Esordienti 2007 tra i rossoblu del Barracuda e i granata del Mercadante. In una serata primaverile si incontrano la prima e l'ultima del campionato. Effettuati gli shootout di rito (appannaggio dei nove del Mercadante sotto la guida di mister Loria) l'arbitro deposita la sfera al centro del campo e dice che si può cominciare.


Mercadante subito padrone del campo. Bisogna aspettare soltanto pochi minuti per vedere la prima marcatura dell'incontro. La cronaca: Al 5' Landi va in profondità sulla sinistra del fronte d'attacco granata e la serve nell'area piccola a Ibrahim che insacca a porta vuota. Un minuto dopo è il regista e assist-man Landi a raccogliere un pallone al limite dell'area. Calibra un bel diagonale su cui il pur pronto Frattin non può arrivare. Due a zero per gli ospiti. Al 13' Catana osa un'incursione partendo dalle retrovie e, ben servito dal 'Gallo' Galluzzo, insacca con un tiro molto angolato. 1' dopo Gloria anche per il Gallo che segna tirando da fuori. Passa un altro giro di lancetta e ancora un assist prelibato di Landi per Di Gioia, che ribadisce in rete con un colpo da biliardo, sfruttando la sponda del palo. Incredibile al 16': quarto gol in quattro minuti! Questa volta è Di Tanno a ricevere un limpido suggerimento dal solito Landi e andare a rete. Al 20' tiro di Di Tanno, Frattin respinge corto ed il primo a catapultarsi sulla sfera è un rapace Ibrahim che insacca il suo secondo gol personale.

Dopo la seconda sessione di shootout possono ricominciare le danze. Al 26' è Coscino che apre le marcature ricevendo palla nell'area piccola da Galluzzo. Calcia di forza e nulla da fare per l'indaffaratissimo Frattin. 3' dopo il Gallo fa segnare e segna. Ci prova dalla grande distanza con un tiro appena deviato da un difensore, quel tanto che basta a mettere fuori causa Frattin. Premiato il coraggio dell'ala granata che firma il nove a zero. Al 33' Strat, su azione personale, incoccia la traversa ma lì sotto staziona il grifagno Ibrahim. 'El buitre' di Barriera non si fa pregare e segna di destro. Tripletta per lui. A seguire occasionissima per il Barracuda. Calcio di punizione di cui si incarica il riccio Marretta. Destro a giro che scavalca la barriera ma capitan Grillone in tuffo devia in angolo. Frazione giocata con meno foga dal Mercadante e un po' di coraggio in più da parte dei rossoblu di casa, che si conclude sullo zero a dieci.

Ultimi venti minuti che, alla luce del risultato fino a questo momento maturato, nulla più hanno da chiedere al campo. Al 3' della terza frazione Landi si invola verso la porta del Barracuda con un'azione personale segnando l'undicesima rete per i granata di mister Maurizio Loria. 3' dopo sfortunata autorete del numero nove rossoblu su tiro di Siclari. Passano 2' e incredibile gol di Di Tanno che, quasi sulla linea di fondo, calcia a rete riuscendo a pescare il jolly e realizzando la sua doppietta personale. Altro giro di orologio e Coscino, al posto giusto nel momento giusto, si trova tra i piedi un pallone respinto corto della difesa e non si fa pregare. Seconda rete del numero 14 granata. Segue una tripletta di Galluzzo su calcio dal vertice sinistro dell'area avversaria. Imparabile. Chiusura di frazione: c'è ancora tempo per Ibrahim per realizzare il 16° gol per i suoi e calare il suo poker individuale.

Al triplice fischio non si può parlare di risultato finale ma di sentenza. Il Mercadante chiude la partita vincendo per sedici a zero dopo una netta supremazia territoriale, tecnica e tattica. Undici i calci d'angolo per i granata e solo tre calciati dai nove di mister D'Ippolito. Migliori in campo per il Barracuda - senza ombra di dubbio - il numero uno Frattin, che ha tolto dalla porta almeno altrettanti gol rispetto a quelli subiti, e il numero nove Eric Marretta. Per il Mercadante un sontuoso Landi, forse la sua partita migliore. Gol e assist-man di rara intelligenza tecnico-tattica e grande generosità. Mai presuntuoso, sempre altruista. Dà l'impressione di calciare a rete solo quando sa che il pallone finirà alle spalle del numero uno avversario. Piazza d'onore per il Gallo anche lui molto attivo sotto porta e ottimo ispiratore dei compagni.

Paolo Grillone (Virtus Mercadante)

 

Barracuda-Virtus Mercadante: 0-16 (0-7, 0-3, 0-6)

RETI: Ibrahim 5', 20', 33', 60; Landi 6', 43'; Catana 13'; Galluzzo 14', 29', 51'; Di Gioia 15'; Di Tanno 16', 48'; Coscino 26', 49'; al 46' autogol (M).

Barracuda: Frattin, Voica, Rapisarda, Dimilta Pietro, Chitu, Dimilta Gabriele, Tiana, Zine, Marretta, Zorgani. Allenatore: Filippo D'Ippolito coadiuvato da Francesco Tiana e Aldo Taci.

Virtus Mercadante: Alcaro e Grillone (C) portieri, Catana, Joine, Carota, Landi, Galluzzo, Di Tanno, Strat, Ibrahim, Vessichelli, Di Gioia, Coscino, Lopez, Siclari. Allenatore: Maurizio Loria coadiuvato da Giuseppe Alcaro e Silvano Di Tanno.

Registrati o fai l'accesso e commenta