Giovedì, 30 Maggio 2024
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 472

Ottimo avvio dell’Alpignano sul campo del Bacigalupo

TORINO  – Sabato 18 febbraio 2017.

 

Un Alpignano in palla coglie un’importante e convincente vittoria all’esordio del campionato primaverile Esordienti 2005 girone C sul campo decisamente non facile di una delle società storiche di Torino che ha nel neroazzurro a strisce verticali i suoi colori e che ha dedicato all’indimenticabile numero 1 degli Invincibili Granata il proprio nome dal 1950, anno della sua fondazione, giusto un anno dopo la tragica scomparsa a Superga del mitico Valerio e dei suoi immortali compagni.

 

Ridotti in emergenza dalle pesanti assenze di Zanella, Grisi e Di Matteo, i biancocelesti hanno subito non poco l’avvio sprint dei padroni di casa per poi prenderne le misure ed imporsi per 3 a 0 nella seconda e terza frazione.

Mister Fornasieri ha schierato dal primo minuto un inedito 3-1-3-1 con Mattiello in porta, Crivat, Bonfiglio e Ferrigni sulla linea difensiva, Ciliberti davanti alla difesa, Petrillo e Costa sulle fasce e Gribaldo a supporto dell’unica punta, Capitan Tucci.

I torinesi di Mister Dimanico hanno risposto con Merlo tra i pali, Ammendoleia e Foti in difesa, Nave a destra, Ugona a sinistra, Deluca, Pitzalis e Milanesio a centrocampo e Tosti di punta.

Ed è proprio la punta nerazzurra ad approfittare subito di un pallone vagante nell’area ospite per cogliere dopo soli due minuti il vantaggio nerazzurro.

L’Alpignano sembra frastornato, l’inusuale modulo con un unico centrale difensivo non è subito assimilato e il Bacigalupo ne approfitta. Prima è Mattiello ad opporsi da vero campione ad un doppio tentativo di Foti prima e poi di Nave sulla ribattuta (vedi video) ma sul successivo angolo nulla può sul gran tiro che Pitzalis spedisce all’incrocio per il raddoppio fulminante dei torinesi (vedi video). Ciliberti e compagni provano a tenere il pallino del gioco ma sono molto confusionari, mentre Milanesio detta con impeto legge tra i suoi ed il vantaggio interno risulta meritato anche se Tucci comincia a scaldare i motori cogliendo all’ultimo istante il palo approfittando di un’indecisione tra Foti e Merlo (vedi video).

 

 

Nella ripresa Fornasieri corre ai ripari e torna al doppio centrale affiancando all’arcigno Bonfiglio Amorosi ed inserendo a centrocampo gli educatissimi piedi di Daniele Antoniazzi. La musica cambia ed è proprio l’elegante numero dieci biancoceleste a dettare i ritmi rubando palla sulla destra e centrando rasoterra un pallone che non trova nessun compagno all’appuntamento in area. Quindi sale in cattedra il solito Tucci che dopo aver fatto le prove del gol sul finire della prima frazione, da buon capitano decide di caricarsi sulle spalle la squadra e di cambiare volto alla partita. La sua fisicità diventa incontenibile sia per Castiglione che per Foti, al 5’ si libera di entrambi prima di esplodere un destro su cui Vona, subentrato a Merlo,è attento e deciso alzando sopra la traversa. E’ il preludio della doppietta del centravanti che arriva grazie a due calci piazzati. All’11’ lo stesso Tucci viene atterrato al limite, si incarica della battuta e coglie l’angolo libero alla destra dell’incolpevole Vona (vedi video). Un minuto più tardi, dopo essere penetrato ancora in area con una forza non comune, ancora il capitano biancoceleste impegna l’estremo torinese con un tiro sulla cui respinta Liso non riesce ad appoggiare in rete di testa (vedi video). Il Bacigalupo non riesce a controbattere, il pareggio è nell’aria ed arriva al 15’ ancora su calcio piazzato ed ancora grazie ad un tiro-cross dalla sinistra del suo numero nove che coglie di sorpresa tutta la difesa neroazzurra andandosi ad insaccare sul palo opposto (vedi video).  L’Alpignano adesso sembra volare mentre il Bacigalupo non riesce a reagire, il sorpasso è il frutto dell’azione più bella della partita: Amorosi e Ferrigni conquistano caparbiamente palla in difesa, la servono ad Antoniazzi che libera splendidamente in corsa Costa sulla sinistra che cambia completamente campo per l’accorrente Liso che insacca, tutto bello e tutto efficace (vedi video).

 

Nella terza ed ultima frazione ci si attende la reazione dei padroni di casa che fanno rientrare i propri “pezzi da novanta” Milanesio e Tosti ma la difesa ormai risistemata degli ospiti ha in Bonfiglio un insuperabile baluardo e in pochi minuti Antoniazzi chiude il conto anch’egli con una pregevole doppietta: al 3’ facendosi trovare pronto sull’intelligente passaggio smarcante indietro di Tucci (vedi video) e tre minuti dopo approfittando di un’indecisione dei difensori nerazzurri per sfornare un delizioso pallonetto che sorprende il rientrante Merlo. Il risultato è ormai in cassaforte e tra i torinesi solo l’ex di turno Nave riesce a trovare la forza per reagire cogliendo prima in pieno la traversa con un missile su punizione (vedi video) e subito dopo impegnando severamente in angolo Casalegno ancora con il suo potente destro. Prima della fine c’è ancora il tempo per gustarsi l’ennesima azione in rapidità di Costa sulla sinistra che taglia tutto il campo con un invitante rasoterra per Petrillo che tira prontamente in corsa centrando in pieno la traversa (vedi video) e per ammirare la rasoiata dalla distanza del sempre presente Ciliberti che corona la sua ottima prestazione con il gol che fissa il punteggio finale e che regala all’Alpignano un esordio da incorniciare.

 

                                                                                                             Mario Gribaldo (Alpignano)                         

 

BACIGALUPO  - ALPIGNANO:     2 – 6  (2-0; 0-3, 0-3)

 

MARCATORI – 2’ pt Tosti (B), 11’ pt Pitzalis (B); 11’ e 15’ st Tucci (A), 17’ St Liso; 3’ e 6’ tt Antoniazzi (A), 19’ tt Ciliberti (A)

 

FORMAZIONE BACIGALUPO – 1) Merlo, 2) Scarano, 3) Pecori, 4) Ammendolea, 5) Castiglione, 6) Foti, 7) Deluca, 8) Pitzalis, 9) Rosellini, 10) Milanesio, 11) Ugona, 12) Vona, 13) Nave, 14) Tosti, 15) Fossone. All. Dario Dimanico

 

FORMAZIONE ALPIGNANO – 1) Mattiello, 2) Crivat, 3) Ferrigni, 4) Bonfiglio, 5) Gribaldo, 6) Ciliberti , 7) Petrillo, 8)Costa, 9) Tucci, 10) Antoniazzi, 11) Liso, 12) Casalegno, 13) Amorosi. All. Mauro Fornasieri.

 

Video

Registrati o fai l'accesso e commenta