Martedì, 23 Aprile 2024
Domenica, 02 Aprile 2023 16:49

U17 Provinciali Torino / La partita - Convincente vittoria per 6-0 del Venaria Reale, che adesso aspetta lo scontro diretto con la Virtus Calcio

Scritto da Alessio Ruggiero
Venaria Venaria

UNDER 17 PROVINCIALI – Il Venaria Reale batte 6-0 il Druentina in una partita mai in discussione dal punto di vista del gioco e del risultato e attende lo scontro diretto dell’ultima giornata di campionato per cercare di approdare alle fasi finali.


VENARIA REALE-DRUENTINA 6-0
RETI: pt 14’ e 25' Echinoppe Anglesio, 17’ Avenati, 44’ Iorio, st 40’ Ena, 48’ Ovia
VENARIA REALE: Crivello (st 8’ Mellone), Amendola, Mintah, Monti (st 24’ Siciliano), Lorenzi, Rasello (st 8’ Ginosa), Echinoppe Anglesio (st 8’ Ovia), Murgia, Iorio (st 31’ Meduri), Garnone (st 19’ Tamburo), Avenati (st 1’ Ena). A disp. Izzi. All Ientile
DRUENTINA: La Greca, El Khiati, La Ferrara, Piazzola, Angotti, Gibin (st 1’ Porcu), Nazzareno, Zanera, Malco (st 21’ Ghelase), Mrabet, Policaro (pt 15’Carretta) (st 1’ Ricciardi). A disp. Lusso, Alberti, Melillo, Meneghetti. All Cirri
AMMONITI: st 8’ Angotti (D)

LA PARTITA

Il Venaria entra in campo più convinto nella gara valida per la 21ª giornata di campionato e nei primi 10 minuti di gioco va più volte vicino al gol del vantaggio con Iorio e Avenati, che però in più di un’occasione non riescono a centrare lo specchio della porta. Gol del vantaggio che invece arriva al 14’ quando Echinoppe Anglesio insacca al volo un bel cross da destra di Garnone. Passano solamente 3 minuti e Avenati trova la rete del raddoppio riuscendo a girarsi con il mancino dentro l’area di rigore dopo una serie di rimpalli: 2-0 e partita subito in discesa per i padroni di casa che continuano ad attaccare soprattutto sugli esterni e, dopo un colpo di testa fuori di Garnone su cross di Mintah, trova il terzo gol con un’azione fotocopia del primo. Cross da destra stavolta di Avenati e Echinoppe Anglesio puntuale dalla parte opposta a battere il portiere avversario. L’unica occasione del primo tempo del Druentina arriva al minuto 27 con Zanera, che prova a ribattere a rete da fuori area un calcio d’angolo respinto dalla difesa, ma senza successo. Dopo questa breve parentesi torna all’attacco la squadra di Ientile prima con Avenati che non riesce a dare forza al tiro facile preda di La Greca e poi con Amendola nuovamente stoppato da La Greca. Sul finire della prima frazione arriva il 4-0: cross di Garnone per Iorio che trova la respinta della difesa, ma insiste e riesce finalmente a trovare la gioia personale.
Nella seconda parte di gara i ritmi si abbassano complice anche il risultato. La squadra di Cirri entra in campo sicuramente più decisa e al 10’ minuto ha due occasioni: Nazzareno tira debolmente verso la porta dopo un bel dribbling di Mrabet e subito dopo Piazzola si rende pericoloso staccando bene di testa un pallone che finisce alto di pochissimo. Dal minuto 15 in poi però torna in avanti il Venaria con Iorio che prova a siglare la doppietta personale, ma il suo destro potente viene fermato dalla traversa. Al minuto 40’ Ena recupera una palla pericolosissima sulla trequarti avversaria e si avvia in solitaria a firmare il 5-0. La squadra ospite ci prova fino all’ultimo con Zanera che pesca Ricciardi, dribbling e tiro respinto da Mellone. Nei minuti di recupero c’è spazio anche per il bellissimo gol di Ovia che parte da destra, si accentra e sigla il 6-0 finale con un mancino che bacia il palo e si insacca. Vittoria netta e mai in discussione per il Venaria, che attende lo scontro diretto contro la Virtus Calcio che segue a 3 punti di distanza in classifica: sfida che deciderà chi andrà alle fasi finali.

Ovviamente soddisfatto del risultato Ientile che però vede ancora qualcosa da aggiustare nella sua squadra: “Siamo contenti per il risultato, se devo dare un voto alla mia squadra oggi le do un 8, ma il campionato ce lo siamo ormai mangiato in altre partite della stagione. Abbiamo ancora delle lacune soprattutto in fase di finalizzazione: creiamo tanto ma non concludiamo abbastanza, è questo l’unico gap che abbiamo con il Pianezza, dobbiamo essere più cinici. Sono contento del gruppo, i ragazzi si meritano le fasi finali perché dobbiamo guardare anche da dove siamo arrivati, è stato un anno difficile e questo ci fa apprezzare ancora di più quello che stiamo facendo.”

Letto 1628 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Aprile 2023 14:24

Registrati o fai l'accesso e commenta