Sabato, 04 Febbraio 2023

BeKings - La novità si chiama “Èlite Top Kup”, un torneo per sole società professionistiche

CHE SPETTACOLO - Domenica 26 marzo si giocherà la prima edizione della manifestazione, nata in partnership con il Nizza e con l’adesione di Lugano e Juventus. Parteciperanno anche Milan, Genoa, Monza, Hellas Verona e Feralpisalò, attese altre conferme


Si chiama “Èlite Top Kup”, si tratta di un torneo riservato alle sole società professioniste. È la nuova idea di BeKings, l'agenzia di organizzazione eventi che fa capo a Giorgia Contu, Marco Mameli, Aldo Bratti e che, ormai da anni, promuove e gestisce alcuni tra i tornei più belli che si giocano in Piemonte e non solo: in questa stagione ha già firmato la Halloween Cup e la Gianni Di Marzio Cup e la Crystal Kup.

In attesa degli eventi di gennaio (la Sanremo Kup e la Winter Kup nel week end di sabato 7 e domenica 8 gennaio, e le edizioni della Crystal Kup dedicate ai 2012 e 2013 nei fine settimana successivi) si sta sviluppando anche l’Èlite Top Kup, che nasce dalla partnership internazionale instaurata con la società francese del Nizza.

“Abbiamo organizzato dei test match con la Juventus nel centro sportivo del Nizza - racconta Aldo Bratti -, da lì è nata l’idea di creare un torneo internazionale che assicuri confronti di alto livello alle società professioniste. Le prime che hanno accettato con entusiasmo sono il Lugano, con cui è già in atto una collaborazione, e proprio la Juventus, con cui stiamo lavorando con continuità in questa stagione. Ne approfitto per ringraziare Gigi Milani, siamo davvero orgogliosi della considerazione e del supporto che ci sta dimostrando”.

La prima edizione dell’Èlite Top Kup si giocherà domenica 26 marzo al centro sportivo Rosato di Chieri e sarà riservata alle categorie Under 11, Under 10 e Under 9. Hanno già dato la loro adesione, oltre a Nizza, Juventus e Lugano, le società Milan, Genoa, Monza, Hellas Verona e Feralpisalò. mentre sono in attesa di conferma le partecipazioni di Atalanta, Sampdoria, Parma, Piacenza e Como.

“Ci siamo conquistati sul campo una grande credibilità - continua Aldo Bratti - applicando un metodo di lavoro coerente: i nostri tornei si riconoscono per la qualità delle partecipanti, i lunghi minutaggi delle partite e l’organizzazione rigorosa. Siamo in una fase di crescita e vogliamo alzare ancora di più l’asticella, nel 2023 definiremo nuove partnership con le realtà professioniste italiane e abbiamo tanti altri progetti nel cassetto. Ci sarà da divertirsi”.

Registrati o fai l'accesso e commenta