Lunedì, 15 Aprile 2024

Torino: ai 2012 l'esperienza di Fabio Isaia

Fabio Isaia Fabio Isaia

INTERVISTA - L'ex tecnico del Chisola: "Ho sempre sognato di confrontarmi con una realtà professionistica e sebbene debba ripartire sostanzialmente da zero, è un'opportunità che non potevo rifiutare"


Era ancora senza squadra l'ex tecnico dei 2003 del Chisola, dopo che le trattative con la sua ormai ex società prima e il Chieri poi avevano portato ad un nulla di fatto, a causa anche di impegni lavorativi e famigliari. Così, quando è arrivata la chiamata del Torino, Fabio Isaia non ha potuto dire di no.

La nuova avventura si presenta subito come una sfida per il tecnico, viste le enormi differenze tra il settore giovanile e la sua nuova annata, ma come ci dice lui stesso, tutto ciò non lo spaventa: "Ho sempre sognato di confrontarmi con una realtà professionistica e sebbene debba ripartire sostanzialmente da zero, è un'opportunità che non potevo rifiutare. Ho sempre allenato ragazzi e adulti, sarà interessante e stimolante cambiare approccio. Certo mi mancherà l'agonismo, la preparazione delle partite, ma le emozioni che i piccoli danno a livello umano, la loro genuinità e la possibilità di trasmettergli a pieno ciò che so, sono sicuro daranno enormi soddisfazioni. Per altro ho un figlio della stessa età dei miei futuri giocatori, diciamo che sono allenato a gestirli. Da tifoso granata quale sono, l'emozione di far parte di questi colori è incredibile ed è stato un piacere intendersi subito col responsabile del settore Silvano Benedetti. Ho accertato senza esitare e ora spero di farmi strada e farmi conoscere, trasmettendo le mie conoscenze ai bambini e facendoli divertire".

Registrati o fai l'accesso e commenta