Sabato, 03 Dicembre 2022

Esordienti 2009 - Alto livello tecnico ma zero gol: finisce in parità la sfida tra Lascaris e Pro Eureka

LA PARTITA / GIRONE H - Partita equilibrata e reti bianche nel big match di giornata. I bianconeri attaccano con continuità, ma il portiere ospite Cannone è il migliore in campo


LASCARIS-PRO EUREKA 0-0
LASCARIS: Scanu, Margiotta, Marengo, Rotunno, Penta, Dino, Scalenghe, Mangino, Persiano, Massaro, Zamboni, Sarti, Truccero, Laguardia, Mininni, Benevento.
PRO EUREKA: Cannone, Brombal, Venneri, Meloncelli, Segretario, Lencia, Carpino, Decarli, Cinti, Brombal, Arrotti

Finisce a reti bianche il big match del girone H di Esordienti 2009 tra Lascaris e Pro Eureka. Una leggera superiorità tecnica dei bianconeri ha portato la partita a giocarsi principalmente nella metà campo dei biancocerchiati, ma un’eccellente difesa, nonché alcune incertezze negli ultimi metri, hanno fatto sì che la palla non entrasse mai in porta.

Ottime le giocate sull’ala destra del Lascaris con Dino e Mangino, che dribblando i difensori e crossando in area sono i principali attori dei tentativi più convincenti per il gol, oltre che causa di gran parte dei calci d’angolo. In uno in particolare, nella seconda metà del secondo tempo, arriva il colpo di testa preciso e ben piazzato di Marengo che non entra in porta esclusivamente per la bravura del portiere ospite. Buono il gioco di Penta molto presente in attacco, centrocampo e sulla fascia sinistra. Nel complesso la squadra mostra un’ottima tecnica, con una sinergia notevole fra i giocatori che riescono ad avanzare compatti, anche se non a concludere in maniera proficua.

Ottimo gioco anche per gli ospiti, che si difendono magistralmente senza cedere all’avversario e sfruttano ogni palla guadagnata in difesa per ripartire. Complice l’alto livello degli avversari però, la squadra è stata costretta spesso a tornare nella propria metà campo. Pochi i giocatori che riescono ad arrivare in porta e ancora meno quelli che riescono a tirare. Buon gioco fra Segretario e Carpino nei primi minuti, che con un uno-due riescono a superare i centrocampisti sull’ala sinistra, senza riuscire però a entrare in area. È il portiere Cannone il vero protagonista della squadra: abile fin dai primi minuti di gioco, alla fine della partita si mostra un muro impenetrabile anche dai tiri più difficili, a tutti gli effetti salvando numerose volte la squadra dalla sconfitta.

“L’obiettivo è quello di preparare i ragazzi per il settore giovanile - commenta l’allenatore del Pro Eureka - e credo stiamo facendo un buon lavoro, anche oggi è stata una bellissima partita; abbiamo patito tanto, ma siamo riusciti a non perdere la calma e ribattere colpo su colpo, soprattutto con una grande squadra come il Lascaris. Sono estremamente soddisfatto, un percorso che portiamo avanti perché sono dei ragazzi molto validi.”

Anche l’allenatore del Lascaris ha elogiato i giocatori: “È stata una bellissima partita, loro hanno veramente un ottimo portiere e l’abbiamo sentito. Niente da dire sui miei ragazzi che hanno giocato veramente bene, sedici miei atleti che hanno giocato, tutti quanti. Lascia ben sperare per quel poco che rimane della stagione. Purtroppo non sarò io a seguirli nella prossima categoria, penso di continuare il biennio con un’altra categoria, devo parlare con il direttore, io sono disponibile, ma vedremo.”

Registrati o fai l'accesso e commenta