Sabato, 25 Maggio 2024

Esordienti 2006 - Zanzone apre e chiude, la Pro Eureka espugna il Cenisia

LA PARTITA / GIRONE B - Buona partita anche del Cenisia, che riesce a pareggiare il secondo tempo grazie al gol di Meriacre. Per gli ospiti a segno anche Schiavuzzi e Tornello


CENISIA-PRO EUREKA 1-4  (0-1, 1-1, 0-2)
RETI: pt 14’ Zanzone (P), st 9’ Schiavuzzi (P), 10’ Meriacre (C), tt 2’ Tornello (P), 20’ Zanzone (P).
CENISIA: Scoffone, Tripedi, Bova, Aluisio, Meriacre, Di Stefano, Galasso, Di Chiara, Santoro, Albertini, Marchioro, Stefanucci, Daria, De Cola. All. Massimo Riccetti.
PRO EUREKA: Colucci, Bugnano, Dinu, Schiavuzzi, Tortorella, Filomeno, Cotroneo, Caforio, Tornello, Sado, Rigoni, Monti, Zanzone. All. Maurizio Tridente.

Continua la serie positiva del Pro Eureka, che si impone sul campo del Cenisia con quattro gol all’attivo, due tempi vinti e uno pareggiato; la maggior organizzazione e il miglior coordinamento nella costruzione del gioco danno ragione del risultato finale; il Cenisia però, si è dimostrata squadra ostica e ha contenuto bene gli attacchi degli ospiti, subendo il pressing ma creando anche alcune occasioni da gol.

Dopo i primi minuti a marca Pro Eureka, le violette sfiorano la segnatura con una girata al volo di Di Chiara, di poco sopra la traversa. Poi, al 6’, c’è il quasi gol su un tiro filtrante di Santoro, col il pallone che tocca il palo ma sembra rifiutarsi di entrare. Gli ospiti dicono la loro e il portiere Scoffone deve uscire fuori area ad anticipare Caforio. Sfiora ancora la rete il Cenisia, ma il pallone è fermato a portiere battuto. Un altro palo colto dai padroni di casa su tiro dal limite area di Di Stefano, ma al 14’ gli ospiti riescono a concretizzare il pressing con il gol di Zanzone.

Inizio di secondo tempo con prevalenza Pro Eureka, che comprime i padroni di casa nella loro metà campo; il secondo gol arriva al 9’, quando Schiavuzzi raccoglie un passaggio in area e, dopo un batti e ribatti, riesce a segnare. Si scuotono le violette e un minuto dopo guadagnano un calcio di punizione da metà campo; Il tiro di Meriacre , dritto in porta, si infila sotto la traversa, pareggiando i conti. Con azioni da ambo le parti si continua e sul finire Marchioro, subentrato tra i pali a Scoffone, si esibisce in parata acrobatica deviando sopra la traversa una punizione di Tortorella.

Terzo tempo che è da subito a marchio Pro Eureka: già al 2’ Tornello raccoglie un calcio d’angolo battuto corto, si allarga e dalla tre quarti fa partire un tiro che batte Marchioro e suscita l’entusiasmo del pubblico. La partita è accesa da ambo le parti, deve uscire il centravanti ospite Caforio, infortunato, pare non seriamente. La squadra di casa subisce, ma regge bene, finché al 20’ Zanzone sfugge alla difesa a metà campo  e si presenta solo davanti al portiere, segnando il suo secondo gol personale. 

Partita che ha fatto vedere buon gioco da ambo le parti, ma che ha dimostrato superiorità degli ospiti, le cui azioni in attacco sono state più corali e meglio supportate da una difesa attenta che ha dimostrato gioco maturo; i padroni di casa, per contro, senza sfigurare, si sono affidati a ripartenze con lanci in profondità; tra i migliori capitan Aluisio nei viola e Zanzone tra gli ospiti. 
 

Registrati o fai l'accesso e commenta