Nonostante una prova sottotono, l’Alpignano consolida la vetta a Venaria.

Articoli partite

Articolo: 9 - 1 Voti

Nonostante una prova sottotono, l’Alpignano consolida la vetta a Venaria.

Nonostante una prova sottotono, l’Alpignano consolida la vetta a Venaria.

VENARIA REALE – Domenica 26 novembre 2017.   Sul campo di via Del Marchese si sono incontrate la prima della classe, a punteggio pieno, e il fanalino di coda padrone di casa, ancora fermo a quota zero dopo 5 giornate. Il responso finale non ha capovolto i pronostici, permettendo alla capolista di consolidare il proprio primato rimanendo ancora a punteggio pieno e sola imbattuta con il Rivoli ora terzo, ma come spesso capita in casi come questi la concentrazione di Liso e compagni non è stata delle migliori e i biancocelesti hanno faticato più del previsto per avere infine ragione dei cervotti verdearancio e la rotondità del punteggio finale è determinata solo dalle ultime due reti ottenute dagli ospiti nei minuti finali della gara.   Anzi, per dirla proprio tutta, sono stati proprio i padroni di casa di Mister Stella ad avere i giusti stimoli per affrontare la gara e i risultati si sono percepiti da subito. Non passano 3 minuti che da angolo di Fuiano, Colamartino non trattiene e Mazza è pronto a spedire in rete il sorprendente vantaggio casalingo (vedi video). I biancocelesti sembrano ancora negli spogliatoi ma dopo altri 3 minuti (6’) è Gribaldo a svegliarsi per primo dal torpore, a conquistare caparbiamente palla al limite dell’area e a superare Marangi con un forte destro per il gol del pareggio. Di qui in avanti, e fino al termine della gara, molto tiki-taka biancoceleste senza costrutto e convinzione. Al 10’ Petrillo si gira bene al limite e lascia partire un destro che lambisce il palo. Al 13’ Costa tira da lontano, Marangi non trattiene e Gribaldo tira incredibilmente fuori da due passi (vedi video).   {loadposition ads-articolo}   La ripresa è la fotocopia della prima frazione e la noia ed il pressapochismo regnano sovrani, ci pensa ancora Capitan Petrillo, decisamente il migliore dei suoi, a rubare palla al diretto avversario e a bucare Puzzutiello per il risicato vantaggio dei suoi (17’) (vedi video).   La terza frazione vede gli ospiti leggermente più propositivi: al 7’ Di Matteo ha la palla per chiudere il discorso ma Marangi è bravo ed attento ed alza in corner. All’11’ Antoniazzi si esprime nel suo pezzo forte, il tiro dalla distanza, ma Marangi è ancora attento e respinge in angolo sullo sviluppo del quale, calciato da Occhiogrosso,  Zanella, a pochi centimetri dalla porta, non riesce a coordinarsi per concretizzare (vedi video). Come si diceva solo negli ultimissimi minuti della gara l’Alpignano arrotonda il risultato e lo fa ancora grazie alla volontà di Petrillo (doppietta la sua) (vedi video) e ad un tiro finalmente convinto di Lorenzo Occhiogrosso (vedi video).   Oggi per i ragazzi di Mister Ciringione è mancata la giusta concentrazione che non potrà certo mancare nelle ultime tre gare di campionato, e in particolare nelle ultime due contro Atletico Torino e Rivoli, per aggiudicarsi la fase autunnale del girone H.   Mario Gribaldo  (Alpignano)                    (Sotto, tutti i video della partita con le foto dei protagonisti. QUI invece una ampia galleria fotografica sulla partita)   VENARIA - ALPIGNANO: 1 - 4  (1-1) (0-1) (0-2)   MARCATORI: 3’ pt Mazza (V), 6’pt Gribaldo (A), 17’st Petrillo (A), 13’ tt Petrillo (A), 15’ tt Occhiogrosso (A)   FORMAZIONE VENARIA: – 1) Marangi, 2) Ponzo, 3) Spiandore, 4) Giarrizzo, 5) Autiero, 6) Caresio, 7) Chiaravalloti, 8) Carriero, 9) Mazza, 10) Federico, 11) Fuiano, 12) Puzzutiello, 13) Prudente. All. Alessandro Stella   FORMAZIONE  ALPIGNANO – 1) Colamartino, 2) Crivat, 3) Amorosi, 4) Antoniazzi, 5) Ferrigni, 6) Grisi, 7) Costa, 8) Di Matteo, 9) Petrillo (C), 10) Gribaldo, 11) Occhiogrosso, 12) Casalegno, 13) Liso, 14) Bonfiglio, 15) Pontillo, 16) Zanella. All. Vito Ciringione    
VENARIA REALE – Domenica 26 novembre 2017.   Sul campo di via Del Marchese si sono incontrate la prima della classe, a punteggio pieno, e il fanalino di coda padrone di casa, ancora fermo a quota zero dopo 5 giornate. Il responso finale non ha capovolto i pronostici, permettendo alla capolista di consolidare il proprio primato rimanendo ancora a punteggio pieno e sola imbattuta con il Rivoli ora terzo, ma come spesso capita in casi come questi la concentrazione di Liso e compagni non è stata delle migliori e i biancocelesti hanno faticato più del previsto per avere infine ragione dei cervotti verdearancio e la rotondità del punteggio finale è determinata solo dalle ultime due reti ottenute dagli ospiti nei minuti finali della gara.   Anzi, per dirla proprio tutta, sono stati proprio i padroni di casa di Mister Stella ad avere i giusti stimoli per affrontare la gara e i risultati si sono percepiti da subito. Non passano 3 minuti che da angolo di Fuiano, Colamartino non trattiene e Mazza è pronto a spedire in rete il sorprendente vantaggio casalingo (vedi video). I biancocelesti sembrano ancora negli spogliatoi ma dopo altri 3 minuti (6’) è Gribaldo a svegliarsi per primo dal torpore, a conquistare caparbiamente palla al limite dell’area e a superare Marangi con un forte destro per il gol del pareggio. Di qui in avanti, e fino al termine della gara, molto tiki-taka biancoceleste senza costrutto e convinzione. Al 10’ Petrillo si gira bene al limite e lascia partire un destro che lambisce il palo. Al 13’ Costa tira da lontano, Marangi non trattiene e Gribaldo tira incredibilmente fuori da due passi (vedi video).   {loadposition ads-articolo}   La ripresa è la fotocopia della prima frazione e la noia ed il pressapochismo regnano sovrani, ci pensa ancora Capitan Petrillo, decisamente il migliore dei suoi, a rubare palla al diretto avversario e a bucare Puzzutiello per il risicato vantaggio dei suoi (17’) (vedi video).   La terza frazione vede gli ospiti leggermente più propositivi: al 7’ Di Matteo ha la palla per chiudere il discorso ma Marangi è bravo ed attento ed alza in corner. All’11’ Antoniazzi si esprime nel suo pezzo forte, il tiro dalla distanza, ma Marangi è ancora attento e respinge in angolo sullo sviluppo del quale, calciato da Occhiogrosso,  Zanella, a pochi centimetri dalla porta, non riesce a coordinarsi per concretizzare (vedi video). Come si diceva solo negli ultimissimi minuti della gara l’Alpignano arrotonda il risultato e lo fa ancora grazie alla volontà di Petrillo (doppietta la sua) (vedi video) e ad un tiro finalmente convinto di Lorenzo Occhiogrosso (vedi video).   Oggi per i ragazzi di Mister Ciringione è mancata la giusta concentrazione che non potrà certo mancare nelle ultime tre gare di campionato, e in particolare nelle ultime due contro Atletico Torino e Rivoli, per aggiudicarsi la fase autunnale del girone H.   Mario Gribaldo  (Alpignano)                    (Sotto, tutti i video della partita con le foto dei protagonisti. QUI invece una ampia galleria fotografica sulla partita)   VENARIA - ALPIGNANO: 1 - 4  (1-1) (0-1) (0-2)   MARCATORI: 3’ pt Mazza (V), 6’pt Gribaldo (A), 17’st Petrillo (A), 13’ tt Petrillo (A), 15’ tt Occhiogrosso (A)   FORMAZIONE VENARIA: – 1) Marangi, 2) Ponzo, 3) Spiandore, 4) Giarrizzo, 5) Autiero, 6) Caresio, 7) Chiaravalloti, 8) Carriero, 9) Mazza, 10) Federico, 11) Fuiano, 12) Puzzutiello, 13) Prudente. All. Alessandro Stella   FORMAZIONE  ALPIGNANO – 1) Colamartino, 2) Crivat, 3) Amorosi, 4) Antoniazzi, 5) Ferrigni, 6) Grisi, 7) Costa, 8) Di Matteo, 9) Petrillo (C), 10) Gribaldo, 11) Occhiogrosso, 12) Casalegno, 13) Liso, 14) Bonfiglio, 15) Pontillo, 16) Zanella. All. Vito Ciringione    
90 out of 100 with 1 ratings

VENARIA REALE – Domenica 26 novembre 2017.

 

Sul campo di via Del Marchese si sono incontrate la prima della classe, a punteggio pieno, e il fanalino di coda padrone di casa, ancora fermo a quota zero dopo 5 giornate.

Il responso finale non ha capovolto i pronostici, permettendo alla capolista di consolidare il proprio primato rimanendo ancora a punteggio pieno e sola imbattuta con il Rivoli ora terzo, ma come spesso capita in casi come questi la concentrazione di Liso e compagni non è stata delle migliori e i biancocelesti hanno faticato più del previsto per avere infine ragione dei cervotti verdearancio e la rotondità del punteggio finale è determinata solo dalle ultime due reti ottenute dagli ospiti nei minuti finali della gara.

 

Anzi, per dirla proprio tutta, sono stati proprio i padroni di casa di Mister Stella ad avere i giusti stimoli per affrontare la gara e i risultati si sono percepiti da subito. Non passano 3 minuti che da angolo di Fuiano, Colamartino non trattiene e Mazza è pronto a spedire in rete il sorprendente vantaggio casalingo (vedi video). I biancocelesti sembrano ancora negli spogliatoi ma dopo altri 3 minuti (6’) è Gribaldo a svegliarsi per primo dal torpore, a conquistare caparbiamente palla al limite dell’area e a superare Marangi con un forte destro per il gol del pareggio.

Di qui in avanti, e fino al termine della gara, molto tiki-taka biancoceleste senza costrutto e convinzione. Al 10’ Petrillo si gira bene al limite e lascia partire un destro che lambisce il palo. Al 13’ Costa tira da lontano, Marangi non trattiene e Gribaldo tira incredibilmente fuori da due passi (vedi video).

 

 

La ripresa è la fotocopia della prima frazione e la noia ed il pressapochismo regnano sovrani, ci pensa ancora Capitan Petrillo, decisamente il migliore dei suoi, a rubare palla al diretto avversario e a bucare Puzzutiello per il risicato vantaggio dei suoi (17’) (vedi video).

 

La terza frazione vede gli ospiti leggermente più propositivi: al 7’ Di Matteo ha la palla per chiudere il discorso ma Marangi è bravo ed attento ed alza in corner. All’11’ Antoniazzi si esprime nel suo pezzo forte, il tiro dalla distanza, ma Marangi è ancora attento e respinge in angolo sullo sviluppo del quale, calciato da Occhiogrosso,  Zanella, a pochi centimetri dalla porta, non riesce a coordinarsi per concretizzare (vedi video).

Come si diceva solo negli ultimissimi minuti della gara l’Alpignano arrotonda il risultato e lo fa ancora grazie alla volontà di Petrillo (doppietta la sua) (vedi video) e ad un tiro finalmente convinto di Lorenzo Occhiogrosso (vedi video).

 

Oggi per i ragazzi di Mister Ciringione è mancata la giusta concentrazione che non potrà certo mancare nelle ultime tre gare di campionato, e in particolare nelle ultime due contro Atletico Torino e Rivoli, per aggiudicarsi la fase autunnale del girone H.

 

Mario Gribaldo  (Alpignano)                 

 

(Sotto, tutti i video della partita con le foto dei protagonisti. QUI invece una ampia galleria fotografica sulla partita)

 

VENARIA - ALPIGNANO: 1 - 4  (1-1) (0-1) (0-2)

 

MARCATORI: 3’ pt Mazza (V), 6’pt Gribaldo (A), 17’st Petrillo (A), 13’ tt Petrillo (A), 15’ tt Occhiogrosso (A)

 

FORMAZIONE VENARIA: – 1) Marangi, 2) Ponzo, 3) Spiandore, 4) Giarrizzo, 5) Autiero, 6) Caresio, 7) Chiaravalloti, 8) Carriero, 9) Mazza, 10) Federico, 11) Fuiano, 12) Puzzutiello, 13) Prudente.

All. Alessandro Stella

 

FORMAZIONE  ALPIGNANO – 1) Colamartino, 2) Crivat, 3) Amorosi, 4) Antoniazzi, 5) Ferrigni, 6) Grisi, 7) Costa, 8) Di Matteo, 9) Petrillo (C), 10) Gribaldo, 11) Occhiogrosso, 12) Casalegno, 13) Liso, 14) Bonfiglio, 15) Pontillo, 16) Zanella.

All. Vito Ciringione

 

 

Video

Registrati o fai l'accesso e commenta