Martedì, 23 Aprile 2024
Sabato, 29 Novembre 2014 19:13

Primavera - Una Pro Vercelli da sballo regala la vetta al Torino

Scritto da redazione

La formazione di Pigino s'impone in casa della Viola capolista che viene agganciata dai granata vittoriosi nell'anticipo contro il Genoa

FIORENTINA-PRO VERCELLI 1-3
RETI: pt 32' Peralta (F); st 5' Starita (P), 10' Danza (P), 35' Armato (P).
FIORENTINA: Bertolacci, Sanna (12' st Papini), Bagadur, Gigli (21' st Mancini), Petriccione, Zanon, Chiesa, Diakhate, Gondo, Peralta, Berardi (24' st Bangu). All. Guidi
PRO VERCELLI: Capello, Albanese, Cochis, Secondo, Zaleckis, Lovin, Casale (29' st Iannello), Schiavo, Armato, Danza, Starita. All. Pigino.
NOTE: espulso Armato al 46' st.

Una giornata da ricordare per la Pro Vercelli guidata da Pigino. Le bianche casacche, infatti, impongono il primo stop in campionato alla Fiorentina, prima di questa partita capolista solitaria. In questo modo i viola vengono agganciati in vetta dal Torino, vittorioso nell'anticipo contro il Genoa. E pensare che contro la Fiorentina le cose si erano messe male per la Pro. I padroni di casa passano in vantaggio alla mezz'ora del primo tempo: sugli sviluppi di una rimessa laterale Gondo conclude dall'interno dell'area di rigore, Capello respinge ma sulla respinta del numero uno il più lesto è Peralta che insacca agevolmente. I padroni di casa cercano il raddoppio ma Diakhate alza troppo la mira, mentre Gondo spara troppo centrale per impensierire Capello. Nella ripresa arriva la reazione dell'undici di Pigino. Starita è caparbio nel pressing e sfrutta al meglio un clamoroso errore di Bagadur - che si era avventurato in un dribbling alquanto avventato - Bertolacci, incolpevole, guarda il pallone del pareggio finire sul fondo della rete. La Pro Vercelli, sulle ali dell'entusiasmo, passa in vantaggio. Un'insidiosa punizione calciata da Danza viene resa imparabile da un tocco della barriera, Bertolacci battuto per la seconda volta. Poi, Lovin salva sulla linea un calcio piazzato battuto da Petriccione e Armato, al 35', realizza un rigore guadagnato da Danza. Nel finale, Armato rimedia un'espulsione diretta per una gomitata a un'avversario. Ma, ormai, nulla può rovinare la festa della Pro: la Fiorentina è al tappeto.

Letto 2269 volte Ultima modifica il Lunedì, 01 Dicembre 2014 19:01

Registrati o fai l'accesso e commenta