Tra Mirafiori ed Alpignano è il gelo il vero protagonista

Articoli partite

Articolo: 10 - 1 Voti

Tra Mirafiori ed Alpignano è il gelo il vero protagonista

Tra Mirafiori ed Alpignano è il gelo il vero protagonista

Torino, 17/12/2017   In una gelida mattina di Dicembre, ad un orario quasi proibitivo ed un campo al limite della praticabilità, si è svolta una partita che vedeva di fronte due squadre agli opposti della classifica. Da un lato i padroni di casa del Mirafiori, in coda alla classifica, dall'altro gli ospiti dell'Alpignano che occupa invece i primi posti. Il risultato è stato una partita impari, che non si è mai accesa e che non è riuscita a scaldare gli infreddoliti spettatori presenti in tribuna. Tutto si decide nel primo tempo dove i ragazzi di mister Ciringione mettono, è proprio il caso di dire, all'agghiaccio il risultato.   Nonostante per i giocatori l'equilibrio sia molto precario, l'Alpignano scende in campo concentrato, con l'intento di non farsi sorprendere dagli avversari,  trovando subito la strada spianata grazie al gol a freddo di Ferrigni, che raccoglie una respinta del portiere su tiro di Di Matteo e insacca a botta sicura (vedi video). La squadra del Mirafiori tenta di reagire ma si vede subito la difficoltà nell'affrontare un avversario tecnicamente superiore. Tutta la squadra viene pressata nella propria metà campo da dove Dodien e compagni hanno difficoltà ad uscire. L'Alpignano imposta il proprio gioco già dal reparto difensivo, formato dalla coppia Amorosi Bonfiglio, i quali nello stesso tempo sono ben vigili nel controllare le sporadiche incursioni Vettini e Fakihiyassin. In questo scenario i gol degli ospiti si susseguono uno dopo l'altro. Presto arriva infatti il raddoppio con Costa che viene imbeccato da Di Matteo e quasi dalla linea di fondo anticipa il portiere in uscita (vedi video). Poi ancora l'uno due degli ospiti che toglie ogni speranza ai ragazzi di Peloso che comunque non ha mai smesso di incitare la propria squadra. Prima è Antoniazzi che raccoglie una palla al limite dell'area, si coordina e trova l'angolino dove Laperla non può arrivare. All'azione successiva è Di Matteo che si libera a centro area del suo diretto avversario e mette in rete a botta sicura. Primo dello scadere infine è di nuovo Ferrigni che realizza la sua seconda rete personale, con un tiro al volo su una corta respinta della difesa che viene deviato da un difensore prima di infilarsi in porta. Sono così arrivati a 5 i gol degli ospiti, mentre è stato praticamente inoperoso il portiere Casalegno. Il tempo si conclude sul risultato di 5 a 0 per l'Alpignano.   {loadposition ads-articolo}   Nel secondo tempo il Mister Ciringione cambia quasi tutta la squadra, mentre solo 2 sono i cambi a disposizione del Mister Peloso. L'Alpignano rispetto al primo tempo cerca di affondare di meno e di giocare di più la palla. Il gioco parte ancora dalla nuova coppia difensiva Crivat Amorosi e si viluppa sia per vie centrali con D'Introno e Pontillo che sulle fasce con Occhiogrosso ed il veloce  Zanella, vera spina nel fianco del Mirafiori. Ma protagonista dei padroni di casa si erige il portiere Laperla, che con ogni mezzo, ma soprattutto con i piedi, si oppone ai diversi tentativi di Cipullo e compagni. Nulla da fare, l'onnipresente Dodien, con i compagni Crippa e Penna non riescono a superare il centrocampo e a rifornire l'isolato Vettini. Il gol dell'Alpignano arriva però solo allo scadere con Di Matteo. L'azione, tutta in verticale, parte da Crivat, passa da Pontillo e D'Introno, la palla arriva a Di Matteo che dal limite dell'area non perdona (vedi video). Prima da segnalare solo una traversa di D'Introno, su un tiro da fuori area (vedi video). L'arbitro fischia la fine del secondo tempo, che si conclude sul risultato di 0 a 6.   Nel terzo tempo il copione è sempre lo stesso. Il possesso palla è sempre dell'Alpignano a supporto di Petrillo che in avanti non riesce a trovare lo spazio per andare in rete. Così con la squadra del Mirafiori arroccata nella propria metà campo, solo un lampo D'Introno da fuori area riesce a sorprendere l'attento Laperla, sicuramente il migliore dei suoi. Come lo era stato precedentemente il suo compagno di reparto, anche il portiere Cuniberrti è stato praticamente disoccupato. Ormai tutti, giocatori e spettatori, non aspettano altro che la fine di questa partita e poter finalmente andare a ripararsi al caldo. Finalmente l'arbitro sancisce la fine di questa partita, che si conclude sul risultato di 7 a 0 per l'Alpignano.   La partita non è mai stata in dubbio. Sin dai primi minuti è apparso ampio il divario tra le due squadre. L'Alpignano molto prolifero nel primo tempo non è più riuscito a replicarsi nel secondo e nel terzo tempo, sia per poca precisione nella fase realizzativa sia per la saracinesca calata dal portiere di casa. Il Mirafiori le ha provate tutte per scrollarsi di dosso la pressione di una squadra avversaria, che ha quasi sempre cercato di giocare in modo corale e di non farsi ammagliare dai padroni di casa.   (Sotto tutti i video e le foto dei protagonisti della partita. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita)   Salvatore B. (Alpignano)          MIRAFIORI vs ALPIGNANO: 0 a 7 (0 a 5) (0 a 1) (0 a 1)   MARCATORI: p.t.: Ferrigni (A), Costa (A), Antoniazzi (A), Di Matteo (A) e Ferrigni (A). s.t.: Di Matteo (A). t.t..: D'Introno (A)   FORMAZIONE MIRAFIORI: 1) Laperla, 75) Di Gioia, 57) Yehia, 67) Cucchiara, 97) Penna, 37) Vettini, 44) Crippa, 25) Dodien, 28) Gazzeri, 33) Fakihiassin, e 29) Losurdo All: Luigi Peloso   FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Cuniberti, 2) Bonfiglio, 3) Amorosi, 4) Crivar, 5) Antoniazzi, 6) Ferrigni, 7) Costa, 8) Occhiogrosso, 9) Petrillo, 10) Di Matteo, 11) D'Introno, 12) Casalegno, 13) Liso, 14) Puntillo, 15) Zanella e 16) Cipullo. All. Vito Ciringione    
Torino, 17/12/2017   In una gelida mattina di Dicembre, ad un orario quasi proibitivo ed un campo al limite della praticabilità, si è svolta una partita che vedeva di fronte due squadre agli opposti della classifica. Da un lato i padroni di casa del Mirafiori, in coda alla classifica, dall'altro gli ospiti dell'Alpignano che occupa invece i primi posti. Il risultato è stato una partita impari, che non si è mai accesa e che non è riuscita a scaldare gli infreddoliti spettatori presenti in tribuna. Tutto si decide nel primo tempo dove i ragazzi di mister Ciringione mettono, è proprio il caso di dire, all'agghiaccio il risultato.   Nonostante per i giocatori l'equilibrio sia molto precario, l'Alpignano scende in campo concentrato, con l'intento di non farsi sorprendere dagli avversari,  trovando subito la strada spianata grazie al gol a freddo di Ferrigni, che raccoglie una respinta del portiere su tiro di Di Matteo e insacca a botta sicura (vedi video). La squadra del Mirafiori tenta di reagire ma si vede subito la difficoltà nell'affrontare un avversario tecnicamente superiore. Tutta la squadra viene pressata nella propria metà campo da dove Dodien e compagni hanno difficoltà ad uscire. L'Alpignano imposta il proprio gioco già dal reparto difensivo, formato dalla coppia Amorosi Bonfiglio, i quali nello stesso tempo sono ben vigili nel controllare le sporadiche incursioni Vettini e Fakihiyassin. In questo scenario i gol degli ospiti si susseguono uno dopo l'altro. Presto arriva infatti il raddoppio con Costa che viene imbeccato da Di Matteo e quasi dalla linea di fondo anticipa il portiere in uscita (vedi video). Poi ancora l'uno due degli ospiti che toglie ogni speranza ai ragazzi di Peloso che comunque non ha mai smesso di incitare la propria squadra. Prima è Antoniazzi che raccoglie una palla al limite dell'area, si coordina e trova l'angolino dove Laperla non può arrivare. All'azione successiva è Di Matteo che si libera a centro area del suo diretto avversario e mette in rete a botta sicura. Primo dello scadere infine è di nuovo Ferrigni che realizza la sua seconda rete personale, con un tiro al volo su una corta respinta della difesa che viene deviato da un difensore prima di infilarsi in porta. Sono così arrivati a 5 i gol degli ospiti, mentre è stato praticamente inoperoso il portiere Casalegno. Il tempo si conclude sul risultato di 5 a 0 per l'Alpignano.   {loadposition ads-articolo}   Nel secondo tempo il Mister Ciringione cambia quasi tutta la squadra, mentre solo 2 sono i cambi a disposizione del Mister Peloso. L'Alpignano rispetto al primo tempo cerca di affondare di meno e di giocare di più la palla. Il gioco parte ancora dalla nuova coppia difensiva Crivat Amorosi e si viluppa sia per vie centrali con D'Introno e Pontillo che sulle fasce con Occhiogrosso ed il veloce  Zanella, vera spina nel fianco del Mirafiori. Ma protagonista dei padroni di casa si erige il portiere Laperla, che con ogni mezzo, ma soprattutto con i piedi, si oppone ai diversi tentativi di Cipullo e compagni. Nulla da fare, l'onnipresente Dodien, con i compagni Crippa e Penna non riescono a superare il centrocampo e a rifornire l'isolato Vettini. Il gol dell'Alpignano arriva però solo allo scadere con Di Matteo. L'azione, tutta in verticale, parte da Crivat, passa da Pontillo e D'Introno, la palla arriva a Di Matteo che dal limite dell'area non perdona (vedi video). Prima da segnalare solo una traversa di D'Introno, su un tiro da fuori area (vedi video). L'arbitro fischia la fine del secondo tempo, che si conclude sul risultato di 0 a 6.   Nel terzo tempo il copione è sempre lo stesso. Il possesso palla è sempre dell'Alpignano a supporto di Petrillo che in avanti non riesce a trovare lo spazio per andare in rete. Così con la squadra del Mirafiori arroccata nella propria metà campo, solo un lampo D'Introno da fuori area riesce a sorprendere l'attento Laperla, sicuramente il migliore dei suoi. Come lo era stato precedentemente il suo compagno di reparto, anche il portiere Cuniberrti è stato praticamente disoccupato. Ormai tutti, giocatori e spettatori, non aspettano altro che la fine di questa partita e poter finalmente andare a ripararsi al caldo. Finalmente l'arbitro sancisce la fine di questa partita, che si conclude sul risultato di 7 a 0 per l'Alpignano.   La partita non è mai stata in dubbio. Sin dai primi minuti è apparso ampio il divario tra le due squadre. L'Alpignano molto prolifero nel primo tempo non è più riuscito a replicarsi nel secondo e nel terzo tempo, sia per poca precisione nella fase realizzativa sia per la saracinesca calata dal portiere di casa. Il Mirafiori le ha provate tutte per scrollarsi di dosso la pressione di una squadra avversaria, che ha quasi sempre cercato di giocare in modo corale e di non farsi ammagliare dai padroni di casa.   (Sotto tutti i video e le foto dei protagonisti della partita. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita)   Salvatore B. (Alpignano)          MIRAFIORI vs ALPIGNANO: 0 a 7 (0 a 5) (0 a 1) (0 a 1)   MARCATORI: p.t.: Ferrigni (A), Costa (A), Antoniazzi (A), Di Matteo (A) e Ferrigni (A). s.t.: Di Matteo (A). t.t..: D'Introno (A)   FORMAZIONE MIRAFIORI: 1) Laperla, 75) Di Gioia, 57) Yehia, 67) Cucchiara, 97) Penna, 37) Vettini, 44) Crippa, 25) Dodien, 28) Gazzeri, 33) Fakihiassin, e 29) Losurdo All: Luigi Peloso   FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Cuniberti, 2) Bonfiglio, 3) Amorosi, 4) Crivar, 5) Antoniazzi, 6) Ferrigni, 7) Costa, 8) Occhiogrosso, 9) Petrillo, 10) Di Matteo, 11) D'Introno, 12) Casalegno, 13) Liso, 14) Puntillo, 15) Zanella e 16) Cipullo. All. Vito Ciringione    
100 out of 100 with 1 ratings

Torino, 17/12/2017

 

In una gelida mattina di Dicembre, ad un orario quasi proibitivo ed un campo al limite della praticabilità, si è svolta una partita che vedeva di fronte due squadre agli opposti della classifica. Da un lato i padroni di casa del Mirafiori, in coda alla classifica, dall'altro gli ospiti dell'Alpignano che occupa invece i primi posti. Il risultato è stato una partita impari, che non si è mai accesa e che non è riuscita a scaldare gli infreddoliti spettatori presenti in tribuna. Tutto si decide nel primo tempo dove i ragazzi di mister Ciringione mettono, è proprio il caso di dire, all'agghiaccio il risultato.

 

Nonostante per i giocatori l'equilibrio sia molto precario, l'Alpignano scende in campo concentrato, con l'intento di non farsi sorprendere dagli avversari,  trovando subito la strada spianata grazie al gol a freddo di Ferrigni, che raccoglie una respinta del portiere su tiro di Di Matteo e insacca a botta sicura (vedi video). La squadra del Mirafiori tenta di reagire ma si vede subito la difficoltà nell'affrontare un avversario tecnicamente superiore. Tutta la squadra viene pressata nella propria metà campo da dove Dodien e compagni hanno difficoltà ad uscire. L'Alpignano imposta il proprio gioco già dal reparto difensivo, formato dalla coppia Amorosi Bonfiglio, i quali nello stesso tempo sono ben vigili nel controllare le sporadiche incursioni Vettini e Fakihiyassin. In questo scenario i gol degli ospiti si susseguono uno dopo l'altro. Presto arriva infatti il raddoppio con Costa che viene imbeccato da Di Matteo e quasi dalla linea di fondo anticipa il portiere in uscita (vedi video). Poi ancora l'uno due degli ospiti che toglie ogni speranza ai ragazzi di Peloso che comunque non ha mai smesso di incitare la propria squadra. Prima è Antoniazzi che raccoglie una palla al limite dell'area, si coordina e trova l'angolino dove Laperla non può arrivare. All'azione successiva è Di Matteo che si libera a centro area del suo diretto avversario e mette in rete a botta sicura. Primo dello scadere infine è di nuovo Ferrigni che realizza la sua seconda rete personale, con un tiro al volo su una corta respinta della difesa che viene deviato da un difensore prima di infilarsi in porta. Sono così arrivati a 5 i gol degli ospiti, mentre è stato praticamente inoperoso il portiere Casalegno. Il tempo si conclude sul risultato di 5 a 0 per l'Alpignano.

 

 

Nel secondo tempo il Mister Ciringione cambia quasi tutta la squadra, mentre solo 2 sono i cambi a disposizione del Mister Peloso. L'Alpignano rispetto al primo tempo cerca di affondare di meno e di giocare di più la palla. Il gioco parte ancora dalla nuova coppia difensiva Crivat Amorosi e si viluppa sia per vie centrali con D'Introno e Pontillo che sulle fasce con Occhiogrosso ed il veloce  Zanella, vera spina nel fianco del Mirafiori. Ma protagonista dei padroni di casa si erige il portiere Laperla, che con ogni mezzo, ma soprattutto con i piedi, si oppone ai diversi tentativi di Cipullo e compagni. Nulla da fare, l'onnipresente Dodien, con i compagni Crippa e Penna non riescono a superare il centrocampo e a rifornire l'isolato Vettini. Il gol dell'Alpignano arriva però solo allo scadere con Di Matteo. L'azione, tutta in verticale, parte da Crivat, passa da Pontillo e D'Introno, la palla arriva a Di Matteo che dal limite dell'area non perdona (vedi video). Prima da segnalare solo una traversa di D'Introno, su un tiro da fuori area (vedi video). L'arbitro fischia la fine del secondo tempo, che si conclude sul risultato di 0 a 6.

 

Nel terzo tempo il copione è sempre lo stesso. Il possesso palla è sempre dell'Alpignano a supporto di Petrillo che in avanti non riesce a trovare lo spazio per andare in rete. Così con la squadra del Mirafiori arroccata nella propria metà campo, solo un lampo D'Introno da fuori area riesce a sorprendere l'attento Laperla, sicuramente il migliore dei suoi. Come lo era stato precedentemente il suo compagno di reparto, anche il portiere Cuniberrti è stato praticamente disoccupato. Ormai tutti, giocatori e spettatori, non aspettano altro che la fine di questa partita e poter finalmente andare a ripararsi al caldo. Finalmente l'arbitro sancisce la fine di questa partita, che si conclude sul risultato di 7 a 0 per l'Alpignano.

 

La partita non è mai stata in dubbio. Sin dai primi minuti è apparso ampio il divario tra le due squadre. L'Alpignano molto prolifero nel primo tempo non è più riuscito a replicarsi nel secondo e nel terzo tempo, sia per poca precisione nella fase realizzativa sia per la saracinesca calata dal portiere di casa. Il Mirafiori le ha provate tutte per scrollarsi di dosso la pressione di una squadra avversaria, che ha quasi sempre cercato di giocare in modo corale e di non farsi ammagliare dai padroni di casa.

 

(Sotto tutti i video e le foto dei protagonisti della partita. QUI una ampia galleria fotografica sulla partita)

 

Salvatore B. (Alpignano)       

 

MIRAFIORI vs ALPIGNANO: 0 a 7 (0 a 5) (0 a 1) (0 a 1)

 

MARCATORI: p.t.: Ferrigni (A), Costa (A), Antoniazzi (A), Di Matteo (A) e Ferrigni (A). s.t.: Di Matteo (A). t.t..: D'Introno (A)

 

FORMAZIONE MIRAFIORI: 1) Laperla, 75) Di Gioia, 57) Yehia, 67) Cucchiara, 97) Penna, 37) Vettini, 44) Crippa, 25) Dodien, 28) Gazzeri, 33) Fakihiassin, e 29) Losurdo

All: Luigi Peloso

 

FORMAZIONE ALPIGNANO: 1) Cuniberti, 2) Bonfiglio, 3) Amorosi, 4) Crivar, 5) Antoniazzi, 6) Ferrigni, 7) Costa, 8) Occhiogrosso, 9) Petrillo, 10) Di Matteo, 11) D'Introno, 12) Casalegno, 13) Liso, 14) Puntillo, 15) Zanella e 16) Cipullo.

All. Vito Ciringione

 

 

Video

Registrati o fai l'accesso e commenta